Harry, la mossa sul suo libro che ha lasciato tutti perplessi

Sono tutti in attesa di Spare, il libro di memorie del Principe Harry, che ha lasciato i suoi amici perplessi a causa delle sue domande

A gennaio 2023 i riflettori saranno nuovamente tutti per il Principe Harry, dal momento che arriverà in libreria Spare – Il minore. Quello che promette d’essere uno dei casi editoriali del prossimo anno, sta da tempo facendo discutere, come sottolineato dalle reazioni di alcune personalità vicine alla Famiglia Reale.

Harry indaga sul suo passato

Il libro potrebbe non essere l’unica mossa attuata dal Principe Harry nei prossimi mesi. Si vocifera di una sua possibile partecipazione a una docu-serie targata Netflix. Un prodotto che, se confermato, andrebbe ad affiancare la tanto discussa (amata e odiata) serie TV The Crown.

Al suo fianco, in quest’avventura non confermata ma neanche smentita, potrebbe esserci anche l’amata moglie Meghan Markle. È importante sottolineare tutto ciò, dal momento che il figlio minore di Lady Diana e Re Carlo starebbe parlando con alcuni amici di vecchia data, per discutere di eventi legati al passato.

Momenti delicati e dolorosi, viene da pensare, di cui il Duca di Sussex avrebbe voglia di discutere, stavolta in maniera chiara e senza le “catene” del protocollo reale. Nick Bullen, caporedattore di True Royalty TV, ha parlato di questo argomento a US Weekly, sottolineando come proprio queste vecchie conoscenze si siano dette dubbiose sull’operato di Harry.

“Credo che le persone a lui più vicine nel Regno Unito, o quelle che lo erano in passato, siano alquanto preoccupate in merito a quanto si stia spingendo in là. Ha fatto molte ricerche sulla sua prima infanzia. Non so se per il libro o la docu-serie”.

Il libro del Principe Harry

Il 10 gennaio 2023 arriverà in libreria Spare – Il minore, libro a firma del Duca di Sussex, noto in tutto il mondo come Principe Harry. Le parole di Bullen vanno ad aggiungersi a quelle di una fonte anonima, che settimane fa affermava come il figlio di Diana avesse trascorso parte dell’estate tra vecchie conoscenze, chiedendo aiuto per la stesura delle sue memorie.

Per la prima volta la sua storia sarà raccontata da un punto di vista personale, senza filtri o fronzoli. Grande l’attesa, come dimostra il fatto che la Penguin Random House abbia già stretto accordi per una traduzione in 16 lingue differenti, così da estendere la diffusione del testo in tutto il mondo.

Annunciato a luglio 2021, è ormai quasi del tutto ultimato. L’accordo stipulato avrebbe portato nelle casse del Duca svariate milioni di dollari, come semplice anticipo. Cifra, non definita, che si è impegnato a devolvere in beneficenza.

Sono già stati donati 1,5 milioni di sterline a Sentebale, organizzazione co-fondata da Harry nel 2006 per aiutare i bambini colpiti da AIDS o dall’HIV. Ha poi annunciato una donazione da 300mila sterline a WellChild, tra i suoi patrocini a sostegno dei bambini affetti da malattie che limitano la vita.

Docu-serie Netflix

Non vi sono conferme, ancora, sulla presunta docu-serie targata Netflix con protagonisti il Principe Harry e Meghan Markle. La loro storia d’amore è stata raccontata pubblicamente soltanto da altre fonti, nel dettaglio, e non da loro.

Potrebbe essere questo il tema portante della produzione. Intervistata dalla rivista The Cut, sul finire di agosto 2022, proprio la Duchessa aveva sottolineato come la sua storia con il marito sia l’unico pezzo di vita che non sia riuscita a condividere, ancora.

Sulle pagine di Variety, a ottobre 2022, si leggeva: “È bello poter affidare la nostra storia a qualcuno, anche se ciò significa che potrebbe non essere il modo in cui l’avremmo raccontata noi. Passerà attraverso il suo obiettivo”.