10 consigli per ritrovare la serenità dopo la fine di un amore

Quando un amore finisce è inevitabile soffrire: ecco 10 consigli che ti aiuteranno a ritrovare la felicità

Soffrire per amore è una cosa incredibilmente comune, che tutti noi abbiamo vissuto almeno una volta nella vita. Quasi un rito di passaggio che può avere, però, un impatto davvero devastante sulla nostra felicità, sulla nostra autostima e sulla nostra esistenza in generale. Non importa l’età, stare male per amore può capitare a 13 come a 50 anni. È vero che il tempo cura tutte le ferite, ma è difficile quantificarlo. Per questo fa bene seguire già da subito qualche consiglio post rottura e qualche piccolo accorgimento che riuscirà ad alleviare la sofferenza damore il prima possibile e a farvi voltare finalmente pagina.

1. Piangere per amore e accettare il dolore

La prima cosa da tenere a mente è quella di accettare il naturale dolore della fine della relazione. Un errore grandissimo che fanno in molti è quello di contrastare e silenziare le proprie emozioni. Non c’è niente di cui vergognarsi nel piangere e soffrire per amore, che tu sia donna o uomo. È la fine di un’epoca, di una parentesi di vita, un piccolo trauma che all’inizio sembrerà insormontabile: una ferita aperta sulla quale mettere un cerotto. Ti farà male ma non morirai per questo. La ferita guarirà.

2. Fine di un amore: non lasciare niente in sospeso

C’è poco da fare, spesso la sofferenza e il mal damore sembrano non abbandonarci mai, nemmeno quando il tempo passa e si conosce altra gente. Questo perché, spesso, una relazione finita male porta con sé strascichi di situazioni sospese e non dette, le cui problematiche tendono a ripercuotersi più dei ricordi positivi. A posteriori, meglio chiedere immediatamente un confronto pacifico con il proprio ex dopo la rottura (seppur dolorosa). Mettete da parte l’orgoglio, vi sentirete più libere, poi.

3. Combattere la sofferenza d’amore, come si combatte una dipendenza

Antropologi e ricercatori sulle relazioni amorose, sostengono che l’amore romantico può essere a tutti gli effetti considerato una profonda dipendenza, in quanto provoca nel nostro cervello gli stessi effetti che provocano le sostanze stupefacenti. Come si esce dalla dipendenza? Di certo non procurandosi quello che più ci fa male. Dopo i saluti definitivi, non contattate più il vostro ex, cancellate il numero di cellulare e i suoi profili social. Può sembrare una scelta drastica, ma per i primi tempi è necessario distaccarsi e non cadere nella tentazione di sbirciare quello che fa tutti i giorni.

4. Non cercare colpevoli

È più rapido smettere di soffrire per amore se si smette di demonizzare il proprio ex a tutti i costi. Dovete rendervi conto che se una relazione finisce non c’è mai un solo colpevole e in ogni caso, anche se vi hanno lasciato, nonostante l’idillio iniziale, meglio porre fine alla storia che trascinarla a vuoto. Analizzate le cause della rottura, prendendovi anche le vostre responsabilità. Vi sarà utile anche per non riproporre gli stessi errori in una nuova relazione.

5. Amicizia, la cura di tutti i mali

Soffrire in silenzio non ha mai fatto bene a nessuno. Quando finisce un amore, gli amici e le amiche sono essenziali. Per parlare, sfogarsi, avere una spalla su cui piangere, ridere insieme e farsi un po’ coccolare. Non siate orgogliosi, alzate il telefono e affidatevi agli amici veri che nel momento del bisogno ci sono sempre.

6. Un po’ di coccole, per favore

Soffrire damore non piace a nessuno, eppure difficile restarne immuni nella vita. Prendetevi delle piccole soddisfazioni, che vi metteranno di buon umore. Basta con la dieta, è tempo di dolci, cioccolata, gelato e perché no, sushi, pizza e una capatina al ristorantino preferito. Insomma, concedetevi un po’ di sfizi che miglioreranno volta per volta le vostre giornate.

7. Abbiate cura di voi stessi

Sono triste per amore” è la frase che più ripetete a voi stessi e agli altri per evitare di raccogliere i pezzi della vostra vita e rimettervi in piedi. Alla decima serie tv vista e dopo aver occupato il vostro divano e quello dei vostri amici e parenti per un po’, è tempo di pensare a voi stessi e porvi nuovi obiettivi da raggiungere. Iniziate da quel racconto in sospeso che volete scrivere, da quel corso a cui non vi siete mai iscritti, da quella città che volete tanto vedere. Riprendete in mano la vostra vita.

8. Soffro per amore, ma ogni tanto esco

Perchè si soffre per amore? Perché, in fondo, si tratta di un piccolo “lutto” che si è consumato. Sicuramente ci renderà più forti e consapevoli, ma per i primi tempi quello che ci vuole è un po’ di distrazione. Non chiudetevi in casa per mesi. Ricominciate a uscire, fatevi trascinare dagli amici volenterosi di strapparvi un sorriso. Staccate la spina almeno per un po’.

9. Cani e gatti: la pet therapy che fa al caso vostro

Come non soffrire per amore? Non c’è una ricetta universale. Se amate gli animali è tempo di migliorare la vostra vita e prendere con voi un delizioso amico a quattro zampe. Prendervi cura di un cucciolo non potrà che farvi bene. Vi sembrerà una scelta impegnativa all’inizio, ma non temete: alla fine saranno loro ad aiutare voi e a ridarvi il sorriso.

10. Basta soffrire per amore: volersi bene e uscire dal tunnel

Sono stanca di soffrire” è la frase che dopo le sofferenze iniziali riuscirete finalmente a pronunciare. È il primo passo per dismettere “il lutto” e vestire i panni di una nuova persona che ha amato, ha sofferto, ma ora è pronta a guardare avanti. Il che non significa semplicemente essere pronte ad aprirsi ad una nuova relazione breve o lunga che sia, ma volersi bene. Amare sé stessi è il primo step per spalancare le porte di un nuovo mondo.

Come non stare male per amore? Difficile sfuggire alla sofferenza per la fine di una storia. Non c’è una risposta per tutti, ma un po’ di questi consigli vi aiuteranno a guarire prima e a sorridere ancora.

10 consigli per ritrovare la serenità dopo la fine di un amore