#PostaDelCuore

E se mi fossi innamorata di mio cugino?

L'amore non conosce limiti di età, di sesso o di provenienza. Ma se ci innamorassimo tra cugini?

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor e storyteller

Ciao, ho bisogno di un consiglio, di un parere anche brutale e spietato. Di qualcuno che mi riporti alla realtà dato che con la mente mi sono spinta dove forse non sarei dovuta arrivare. La situazione è questa: ho quasi 40 anni, un bel lavoro e una casa, e una serie di relazioni disastrose che mi sono lasciata alle spalle. In amore non sono molto fortunata. La conferma arriva proprio dalla mia ultima storia: dopo 3 anni di fidanzamento e 2 di convivenza decidiamo di fare il grande passo e lui, qualche mese prima delle nozze, pensa bene di tradirmi. Ho sofferto, e anche tanto, ma mi sono ripresa grazie alla vicinanza di mio cugino. Ha qualche anno in meno di me, ma siamo praticamente cresciuti insieme. Frequentiamo gli stessi amici e condividiamo interessi in comune. È successo che quando mi sono lasciata con il mio quasi marito, lui si è preso cura di me. Con la presenza, con l’affetto e con tutte quelle attenzioni che forse non ho mai avuto. Trascorriamo la maggior parte del tempo insieme: andiamo al cinema, al ristorante, vediamo mostre e facciamo viaggi. Insomma, facciamo tutto quello che ci si aspetta da una coppia, e in effetti in qualche occasione è successo che ci scambiassero per fidanzati. Io e lui siamo molto affettuosi, quindi capita spesso di abbracciarci o di tenerci per mano. E l’altro giorno, stretti in un abbraccio, ci siamo sfiorati le labbra. In quel momento ho sussultato, mi si è stretto lo stomaco e ho sentito le farfalle. Ho iniziato a pensare a lui come possibile fidanzato. Ho fantasticato su di noi. Ma aiuto, è mio cugino!!! Non posso neanche immaginare cosa penserebbero le famiglie e gli amici. Non so neanche se è legale! Che faccio? Aiutatemi ad uscire da questa situazione!

Amica mia, non c’è che dire, sei diventata la protagonista involontaria di un grande e bellissimo guaio, quello che si chiama amore. Però, ammettilo, quanto è bello fantasticare e sognare a occhi aperti per amore? E quanto ti fanno sentire viva quelle farfalle che svolazzano di nuovo dentro il tuo stomaco?

Tanto, lo so. E lo sai anche tu che hai sperimentato sulla tua pelle due dei dolori più grandi della vita, insieme. Quello del tradimento e quello della fine di un amore, proprio a un passo dal coronamento di un sogno. Ma quello è passato, giusto? Ora c’è il presente, ed è arrivato il momento di fare un po’ di ordine dentro e fuori di te.

Io non so se quello che provi per tuo cugino è amore, e non posso sapere se è ricambiato in qualche modo, anche se mi pare evidente che il vostro è davvero un legame speciale. Quello che so, però, è che la sua presenza nella tua vita è diventata fondamentale. E capita, molto più spesso di quanto pensiamo, che è proprio nelle persone che riteniamo più importanti che riponiamo tutte le nostre aspettative.

Voglio dire, tuo cugino rappresenta probabilmente tutto ciò che ti è mancato in questi anni. Un uomo con il quale condividere le passioni e gli interessi, la quotidianità. Una persona buona che si è presa cura di te e delle tue fragilità quando tu ne avevi bisogno. Se proprio sicura di essere innamorata di tuo cugino o forse lo sei più di ciò che lui potrebbe rappresentare per te? Questa è la prima domanda che ti invito a farti per mettere ordine, per capire davvero cosa provi per lui.

Scava dentro di te e mettiti alla prova. Allontanati da tuo cugino anche solo per qualche giorno e occupati di te. Il mio invito è quello di fare tutte le cose che solitamente fai con lui, ma da sola. Sperimenta come ti fa sentire il fatto di non averlo nella tua quotidianità. È lui che ti manca? O è una compagnia?

Se la risposta che trovi è la seconda, allora, direi che quello che senti non è altro che il segnale che sei davvero pronta a rimetterti in gioco, perché è questo quello che desideri: aprire il cuore a qualcuno e con lui costruire il futuro. Se invece è proprio lui che ti manca, allora è un bel casino. Ma se non lo fosse non sarebbe amore, non credi?

In questo caso, l’unico consiglio che mi sento di darti è di silenziare le paure dei giudizi e delle critiche degli altri. Non posso mentirti però, ci sarà sicuramente qualcuno che non capirà e che non accetterà la tua scelta, ma a volte le scelte che ci portano alla felicità sono proprio le più incomprensibili. Se può consolarti, non saresti né la prima né l’ultima a iniziare una relazione con un cugino. Ci sono coppie felici che lo testimoniano.

Quindi per rispondere alla tua domanda sì, è legale e anzi, nel nostro Paese non esiste nessuna legge o norma che vieti il matrimonio civile tra i cugini. Diverso è il discorso dell’unione religiosa che, invece, richiede una specifica autorizzazione. Spesso le unioni tra cugini sono sconsigliate dagli altri, non solo per un discorso “sociale” ma soprattutto perché qualora si volessero avere dei figli, c’è un’elevata possibilità che questi sviluppino malattie genetiche.

Direi che, detto questo, hai davvero il quadro completo su tutto per decidere cosa fare. Prenditi un po’ di tempo e cerca di decifrare quel turbinio di emozioni che si muovono dentro di te. È il cuore che sta parlando e se lo ascolti non sbaglierai!