L’illusione del vetro e la paura di frantumarsi in mille pezzi

Esiste la paura, quella vera, di cadere e rompersi, per poi non rialzarsi mai più

La paura è nemica della ragione, quando lei arriva, ci paralizza e offusca la razionalità che molto spesso ci consente di restare in piedi. E ci sono alcune persone che hanno davvero paura di cadere e rompersi, di non rialzarsi più.

Ma una persona può davvero frantumarsi in mille pezzi? Le persone che soffrono dell’illusione del vetro credono di sì. Gli psicologi hanno dato questo nome alla patologia che fa credere agli individui meno fragili che possono rompersi a seguito di un evento doloroso che li colpisce. Loro si sentono esattamente come il vetro e credono che basta una caduta o un urto leggero per frantumarsi in mille pezzi. La verità è che in fondo non lo sono, queste persone infatti hanno molta forza dentro di loro, ma non lo sanno.

Ricordate il pittore che non usciva mai di casa nel film Il favoloso mondo di Amélie, ovvero Raymond Dufayel meglio noto come “L’uomo di vetro”? Sarà lui a spingere la protagonista ad amare senza paura di farsi male:

«Mia piccola Amélie, lei non ha le ossa di vetro. Lei può scontrarsi con la vita. Se lei si lascia scappare questa occasione con il tempo sarà il suo cuore che diventerà secco e fragile come il mio scheletro. Perciò si lanci, accidenti a lei!»

La fragilità delle persone colpite dall’illusione del vetro le porta alla convinzione di essere vulnerabili al punto tale da potersi rompere. La storia ci insegna che anche i più grandi personaggi ne hanno sofferto, questo disturbo infatti è diventato popolare nel Medioevo quando a soffrirne fu Carlo VI. Durante il suo regno l’uomo arrivò a non farsi neanche più toccare per paura di disintegrarsi come un pezzo di vetro.

Oggi questa condizione è spesso associata a persone che riflettono la paura anche nei sentimenti: non solo corpo ma anche cuore, anima e mente potrebbero spezzarsi. E quindi tutto questo si trasforma in una vera psicosi che li allontana dalla realtà, dalle persone e dalla vita.

Persone ossessionate dal doversi proteggere da un’eventuale rottura. Le cause di questa condizione sono innestate da un meccanismo di difesa, quando abbiamo paura di qualcosa la nostra mente ci convince che quel timore possa essere tangibile.

L’illusione del vetro è in realtà una condizione psicologica che può portare, se aggravata da altri disturbi a importanti conseguenze per la salute mentale. Non dovremmo vivere con la pressione costante di poterci rompere, da soli o a causa degli altri.

La vita ci ha fatto un dono stupendo, quello di poterci alzare ogni giorno, respirare e ammirare il sole e di cadere ogni tanto, per poi rialzarci più forti di prima. Non dovremmo aver paura di vivere, mai.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’illusione del vetro e la paura di frantumarsi in mille pezzi