Gelosia, come affrontarla in poche mosse

Che siate ossessive compulsive o solo simpaticamente gelose, ecco come affrontare il problema

Non è la gelosia, quello che sento, quello che sento dentro! È più una malattia, che non ci riesco, che non capisco proprio… Così cantava Vasco Rossi, descrivendo una delle malattie più antiche del mondo. Eh si, perché in questo caso proprio di malattia sui può parlare. La gelosia, infatti, spesso non è soltanto un sentimento, ma una vera e propria patologia, che offusca la realtà dei fatti e può arrivare a vette incredibilmente pericolose. Non a caso le sono state dedicate pagine e pagine di letteratura fin dai tempi più antichi (ecco da dove nasce la gelosia e perché ne soffriamo).

A piccole dosi, la gelosia dimostra semplicemente un attaccamento nei confronti del partner e una paura cronica di perderlo. La situazione si fa più complicata quando diventa un vero e proprio sintomo di insicurezza da parte di chi la prova. In questi casi può nascere per diversi motivi: poche attenzioni da parte del partner o il continuo disagio provato a causa delle parole e delle azioni del proprio compagno verso altri soggetti da cui ci si sente minacciati.

Qualsiasi sia il grado della vostra gelosia, ecco alcuni consigli per cercare di affrontarla al meglio e riuscire a sopravvivere:

Ammettere di essere gelosi: è il primo passo da fare se si vuole mantenere un rapporto di coppia sano. Rendersi conto di essere gelosi, ma anche accettare questa nostra caratteristica, perché tanto un geloso non cambierà mai! Quindi, tanto vale imparare a convivere con questo scomodo sentimento, senza viverlo come una fonte di sofferenza.

– L’obiettivo non deve essere quello di eliminare del tutto la gelosia, ma di moderarla e trasformarla in qualcosa di propositivo, che ci spingerà a migliorare noi stessi.

Confidarsi con qualcuno e non tenersi tutto dentro. Quando si è gelosi, infatti, si perde lucidità e raccontare a un terzo non coinvolto nella faccenda le propie impressioni su determinati comportamenti per noi “sospetti” del nostro partner, può aiutarci a capire se stiamo esagerando o se effettivamente i nostri sospetti potrebbero essere fondati.

Confidarsi con il proprio partner. Se lui ci ama sicuramente accetterà la nostra gelosia, anzi, ne sarà lusingato (se non genera comportamenti ossessivi da parte nostra). L’altro vantaggio è che parlandogli dei nostri dubbi, potrà spiegarci quel suo comportamento che ci dà tanto fastidio ed eventualmente, se necessario, eviterà di rifarlo per non ferirci.

Creare delle regole: non dobbiamo spaventare il partner con richieste impossibili. Quando si passa il tempo con altre persone bisogna accordarsi sui comportamenti da avere e bisogna mantenere le promesse, da entrambe le parti!

Evitare i paragoni: ognuno di noi è una persona unica e speciale, e il confronto causa di solito molti problemi, a meno che non si utilizzi per crescere e superare i propri limiti (ma questo capita raramente).

Darsi del tempo: non possiamo pretendere di ottenere tutto e subito, bisogna avere pazienza e imparare dai propri sbagli.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gelosia, come affrontarla in poche mosse