Un uomo per amico: l’amicizia tra lei e lui esiste davvero?

Questo tipo di relazione tra uomo e donna è possibile, anche se raro. È un legame speciale che può arricchirci e ampliare i nostri orizzonti. Ma ha un divieto categorico: non deve diventare attrazione o amore

Foto di Marina Mannino

Marina Mannino

Giornalista esperta di Lifestyle

Laureata in Lettere, è stata la caporedattrice di una famosa rivista per ragazze e ha lavorato nella produzione musicale. Scrive per diverse testate e per DiLei si occupa di test sulla personalità, della rubrica #segretidelcuore e scrive articoli per la sezione DiLei GirlZ.

“She thinks friends, he thinks sex”: lei pensa ‘amici’, lui pensa ‘sesso’. Questa semplice ma efficace frase in inglese chiarisce cosa si cela dietro all’amicizia tra donna e uomo, ovvero un grande malinteso nell’intendere questo rapporto. Noi donne interpretiamo i suoi segnali d’interesse sessuale come amicizia, mentre lui vede i nostri segnali d’amicizia come interesse sessuale. Insomma, se noi donne siamo pronte a instaurare un’amicizia sincera con un maschio, lui non ci pensa proprio e dietro la facciata da buon amico mira come minimo al “limone”. Questo (non proprio con queste parole) era stato anche il risultato di una ricerca di una decina d’anni fa dell’Università di Norvegia sui rapporti d’amicizia tra diversi sessi.

I tempi cambiano e anche le relazioni

Ma oggi si può dire lo stesso? In questi anni si sono accumulati tanti fattori che hanno influito sulla mentalità di tutti noi. Il potere dei social, che ha facilitato la conoscenza tra persone diversissime, gli anni di isolamento del covid e la riscoperta del contatto “umano”, l’atteggiamento più fluido e “easy” di gran parte dei giovani, le divisioni sempre meno nette tra generi, il convergere di interessi e sensibilità tra universo femminile e maschile: sono tutti elementi che hanno in parte cambiato i rapporti interpersonali. E oggi è più plausibile che ci sia amicizia tra Venere (lei) e Marte (lui).

Cosa significa essere amici?

Però, nel modo di intendere l’amicizia, femmine e maschi non parlano esattamente la stessa lingua. Se l’amicizia tra donne è una relazione intima e emozionale, in cui si parla, ci si confida, ci si conforta, si condividono esperienze, sentimenti e stati d’animo, l’amicizia maschile è meno confidenziale: gli uomini di norma tendono a non condividere i loro sentimenti. Preferiscono condividere interessi, opinioni, informazioni e apprezzano l’ironia anche feroce (ma di solito non si offendono). Amano sentirsi solidali e “simili”, come i giocatori di una squadra.

Far incontrare questi due tipi di amicizia non è facile, però i piani di comunicazione tra noi sono tanti e a volte inaspettati. E può quindi succedere che un uomo e una donna diventino amici, nel senso più puro del termine.

Se l’amicizia si trasforma in amore

Di base non dovrebbero esserci attrazione e sesso, è ovvio, altrimenti l’amicizia diventa flirt o amore (anche solo in una direzione) e non esiste più. In questo caso occorre chiarirsi con onestà e coraggio. Ma non c’è niente di male a che un amico diventi un amante oppure un fidanzato (sempre che il fidanzato non esista già, ma anche questo avrebbe la sua logica). Fortunatamente siamo libere di gestire i nostri rapporti come preferiamo. Però se abbiamo un amico vero, con cui discutiamo, ridiamo, ci confidiamo, condividiamo una birra davanti a una partita di rugby o una serie comedy, parliamo delle nostre relazioni amorose o delle nostre famiglie, abbiamo un tesoro inestimabile.

Niente vincoli, tranne l’essere veri amici

Per una donna trovare un amico è avere la possibilità di capire il mondo maschile senza il “vincolo” dei sentimenti d’amore, ma anche di poter contare su una spalla su cui piangere (o con cui ridere) in libertà. E questo vale anche per lui: avere un’amica significa poter capire meglio il mondo femminile ed essere anche  libero di esprimere emozioni, paure, difficoltà. Insomma, l’amicizia tra uomo e donna ci può stare, ma esige libertà, rispetto, comprensione, complicità, lealtà e deve escludere l’attrazione. I rispettivi partner possono comunque sentirsi gelosi di quest’insolita relazione, ma di fronte alla trasparenza del nostro legame amicale non dovrebbero continuare a brontolare. Però se la situazione si fa molto tesa, dovremmo sospendere quest’amicizia. Non sarebbe corretto nei confronti del partner portare avanti un legame a cui lui è estraneo e che lo fa soffrire.

Un legame duraturo e profondo

L’amicizia tra donna e uomo può durare anche tutta la vita. Può essere costante o riapparire di tanto in tanto, ma sempre con quel feeling speciale che ci fa sentire vicini, alleati, un po’ best friend e un po’ fratelli. Non servono tanti indizi per riconoscere quest’amicizia: quando scatta, si sente nel cuore. Ed è una presenza preziosa che ci arricchisce l’animo. Nell’amore del nostro compagno, di sicuro, ci sono anche amicizia e confidenza, ma sapere di poter contare su un amico in più è un “plus” che rassicura.