Sostenibilità d’estate: il buon senso non va in vacanza

Ecco 5 azioni da compiere tutti i giorni per un'estate davvero più sostenibile!

Foto di Angela Inferrera

Angela Inferrera

Fashion blogger e esperta green

Il caldo e l’estate non sono una scusa dietro a cui nascondersi per per comportarsi in modo meno attento ai bisogni del nostro pianeta. Mai più di oggi infatti le nostre azioni hanno un impatto sul mondo che ci circonda. Siamo tempestati da notizie tragiche che riguardano il riscaldamento globale, che causa incendi, scioglimento dei ghiacciai, siccità… cosa possiamo fare concretamente per limitare i danni o quanto meno per non aggiungere, è proprio il caso di dirlo, altra benzina sul fuoco? Ecco 5 semplici azioni da fare tutti i giorni per limitare il nostro impatto ambientale.

1. non sprecare (nulla)

E per nulla intendo nulla, dall’acqua, all’energia al cibo. Al di là di una questione di costo, è proprio una faccenda etica: perché dobbiamo sprecare delle risorse se abbiamo la fortuna di averne? Su internet ci sono una marea di ricette e video che permettono di recuperare addirittura le parti delle verdure che normalmente si buttano, non solo per realizzare dei nuovi piatti, ma anche per creare fertilizzanti per le piante o simili. Pensateci: 50 anni fa non si buttava via quasi niente in cucina!

2. acquista solo se necessario

Mantra che sarebbe bene ripetersi ogni giorno: dall’abbigliamento, alla cucina, alla casa: acquistiamo solo se realmente qualcosa ci serve, e non solo per noia, moda o perché ci sono i saldi. Limitiamo i nostri consumi in tutti i sensi: il pianeta (ma anche il nostro portafoglio) ringrazieranno!

Sostenibilità d'estate: il buon senso non va in vacanza

3. consuma meno carne

Nessuno sta dicendo che dovete diventare vegani, ma credo sia importante essere consapevoli del fatto che la produzione di carne animale, in particolare quella bovina, ha un impatto devastante sull’ambiente (tralasciando il discorso etico). Se non ve la sentite di toglierla dalla vostra dieta, provate almeno a limitarla: prosciutti e salumi vari, bistecche, hamburger e simili consumateli una volta alla settimana. Io ci ho provato e sapete una cosa? Mi sono accorta che la carne rossa non mi mancava affatto, al punto che per me non la compro più.

Sostenibilità d'estate: il buon senso non va in vacanza

4. preferisci imballi zero waste 

Se potete, acquistate sfuso, ma, se non potete, cercate imballi senza plastica o, ancora meglio, zero waste. Tra la frutta nel vassoio in polistirolo e un sacchetto smaltibile nell’umido, la seconda opzione è decisamente migliore. Adesso sul mercato abbiamo veramente tutto a portata di mano: non è così difficile fare scelte più consapevoli!

Sostenibilità d'estate: il buon senso non va in vacanza

5. passa parola

Sembra una cosa banale, ma non lo è affatto: sensibilizzate amici, figli, compagni e compagne, il gruppo genitori nella scuola dei vostri ragazzi… insomma, cercate di passare parola, magari dando il buon esempio. Un conto è sentire parlare di certi argomenti al telegiornale, un conto invece è parlarne con un amico: facciamo in modo di essere noi gli amici giusti, sia degli esseri umani che del pianeta!