Chi è Bono Vox: biografia e curiosità

Bono Vox, cantante della leggendaria rock band U2, è uno dei personaggi più famosi del mondo della musica. Scopriamo meglio la sua biografia e qualche curiosità

Bono Vox, pseudonimo di Paul David Hewson, nasce a Dublino (Irlanda) il 10 maggio 1960. La sua storia corre di paripasso con quella della rock band U2, di cui lui è leader e cantante. Nel 1976, Bono rispose ad un volantino lasciato su una bacheca della scuola dall’attuale batterista U2, Larry Mullen, il quale era in cerca di persone per formare una band. Il resto del gruppo è composto da David Evans, chitarrista, e da Adam Clayton, bassista. Fu così l’inizio di un successo che dura ancora oggi. Bono e compagni nella loro carriera hanno venduto 150 milioni di dischi e ricevuto 22 Grammy Award, record assoluto per un gruppo musicale.

Bono Vox è molto impegnato nel sociale ed è un fervido attivista. Già nel 1985 lo ritroviamo a protestare contro la politica dell’apartheid tenuta dal Sudafrica e attualmente è coinvolto nelle campagne contro la povertà, nell’eliminazione di ogni discriminazione verso le persone omosessuali, per l’azzeramento del debito dei paesi del terzo mondo e per la difficile situazione dell’Africa. Nella vita privata, Bono vive vicino Dublino ed è sposato da 34 anni con l’attivista irlandese Alison Stewart, da cui ha avuto quattro figli, ed è un grande tifoso del Celtic Glascow e della nazionale irlandese di calcio.

Oltre a cantare e produrre canzoni, Bono Vox ha scritto la sceneggiatura del film “The Million Dollar Hotel”, con Mel Gibson e Milla Jovovich, ed ha scritto numerosi articoli giornalistici in favore delle campagne umanitarie da lui portate avanti. Nel 2007, il leader degli U2 ha scritto un articolo anche per il Corriere della Sera, il quale commemorava i 50 anni dalla nascita della Comunità economica europea e invitava l’Italia a donare all’Africa lo 0,7% del PIL nazionale, bassissima percentuale che sarebbe comunque bastata a salvare milioni di persone africane.

Durante la sua lunga carriera ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti. Il più importante è sicuramente la nomina a Cavaliere dell’Ordine dell’Impero Britannico, ricevuta nel 2007 dalla regina Elisabetta II. Nel 2005 è stato nominato Person of the Year dal settimanale americano Time. Sempre nel 2005, la sua band è stata inclusa nella Rock and Roll Hall of Fame. Per capire meglio la grandiosità di Bono e del suo complesso, è d’obbligo riportare una frase detta da un altro gigante del rock mondiale, Bruce Springsteen: “Gli U2 sono probabilmente l’ultimo gruppo di cui la gente ricorderà il nome di tutti e quattro i componenti, davvero fantastici.”

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Bono Vox: biografia e curiosità