Addio a Franca Fendi: il legame con le sorelle, l’amore per la moda e il marito

Terza delle cinque sorelle Fendi, Franca era nata nel 1935, è morta nella sua casa romana

Classe 1935, Franca Fendi insieme alle sue sorelle ha creato un impero nel mondo della moda: un marchio italiano che fa rima con lusso e qualità. Si è spenta a 87 anni, a quanto pare per un malore che l’ha colpita mentre si trovava nella casa a Roma, alla Cammilluccia. La stessa casa dove era nata.  Lei, terza delle cinque sorelle, aveva raccolto l’eredità lasciata dai genitori trasformandola in uno degli esempi del made in Italy nel mondo.

Franca Fendi, il legame con le sorelle e il mondo della moda

Sono cresciute respirando sin da subito la moda le sorelle Fendi, in quella bottega in via del Plebiscito dove la casa di moda ha visto la luce. Cambiando poi strada, grazie alla visione di Franca, Paola, Anna, Carla (mancata nel 2017) e Alda che, dal dopoguerra, avevano iniziato a gestire il tutto. Guardando oltre e trasformando l’impresa di famiglia fino a farla diventare ciò che è oggi: un brand famoso in tutto il mondo e testimonianza del made in Italy di qualità.

E il legame con le sorelle era strettissimo, come lei stessa aveva raccontato. A sottolinearne l’importanza era stata proprio la loro mamma che  – come ricorda il Corriere della Sera – diceva loro: “Dovete stare insieme, siete come le dita di una mano”. Un insegnamento che hanno tenuto stretto e che le ha portate a collaborare per trasformare l’impresa di famiglia, casa di moda nata nel 1925, in un sogno che sfila sulle passerelle di tutto il mondo con le modelle più celebri, come Naomi Campbell, e anche le attrici (qualche anno fa Demi Moore).

Le sorelle fendi nel 2012
Fonte: GettyImages
Le cinque sorelle Fendi nel 2012

La storia di Fendi nasce nel 1918 quando la mamma delle cinque sorelle, Adele Casagrande, fonda il laboratorio di pellicceria. Poi le nozze con Edoardo Fendi e il cambio di nome, che ancora oggi è un simbolo. Dal 1946 sono le sorelle a prendere le redini dell’azienda, mettendo ognuna il proprio talento e coinvolgendo quello che poi sarebbe diventato un nome iconico del mondo della moda: Karl Lagerfeld.

E Fendi, nel tempo, ha spaziato nei settori della moda. Tra le sue creazioni più note, infatti, come dimenticare l’immortale borsa Baguette?

Sfilata fendi con naomi e la borsa Baguette
Fonte: ANSA
Naomi sfila per Fendi nel 99 e l’iconica borsa baguette

Franca Fendi, il grande amore per il marito

La storia di Fendi è intrecciata a quella delle sorelle e del loro legame speciale Franca ne aveva parlato nel libro Sei con me pubblicato da Rizzoli. Un volume uscito nel 2018 in cui aveva raccontato della sua vita e anche del grande amore per il marito Luigi Formilli: “In un mondo mutevole di faville e privilegi, come la realtà che ho potuto abitare, il vero e unico privilegio per me è stato quello di averti incontrato” aveva scritto, come riportato da Ansa. Scomparso nel 2001, il loro primo incontro  – aveva rivelato lei stessa a Il Messagero – era avvenuto in spiaggia a Ostia quando aveva 15 anni: “Lui aveva sei anni più di me, era un grandissimo nuotatore, faceva i tuffi, poi riprendeva il trenino e tornava a Roma per il lavoro e la scuola serale. Un giorno mi si fermò davanti e mi disse: signorina, cosa ricama?”. Alla fine dell’estate lui era deciso: l’avrebbe sposata. Un grande amore, tanto che Franca Fendi nel 1995 gli ha donato un rene per un  trapianto a Pittsburgh.

E poi i figli (quattro), i nipoti, e questa famiglia piena di affetto e unita. Come quelle cinque sorelle legate come “dita di una mano”.