Frasi per il papà migliore del mondo: le citazioni più emozionanti

Le frasi più belle per il papà migliore del mondo: emozionalo scegliendo aforismi e citazioni famose, estremamente significative

Vuoi scrivere un biglietto di auguri al papà ma non sai quale citazione utilizzare? Alcune frasi per il papà migliore del mondo potrebbero sorprenderti: soprattutto, sorprenderebbero lui, che così potrà sentirsi davvero apprezzato. Per i papà, soprattutto in concomitanza di ricorrenze e feste, non è importante il regalo in sé, ma sapere di essere stato un punto di riferimento per i propri figli.

Come le mamme, anche i papà desiderano solamente essere un supporto per i propri figli, una guida, un faro di speranza sempre acceso e che non vacilla mai. Vuoi dire al tuo papà che lo vuoi bene? Scegli uno degli aforismi selezionati da DiLei per te: una raccolta delle frasi più profonde tratte dalle poesie o dalle canzoni, ma anche citazioni divertenti e simpatiche.

Le frasi per il papà migliore del mondo

Le citazioni per il papà sono un modo per ringraziare profondamente una delle figure più importanti della nostra esistenza. Il suo sostegno, il supporto, l’amore che ci offre, la forza che ci trasmette: non possiamo non contare su di lui. Ed è così che abbiamo una vastissima scelta di frasi per il papà migliore del mondo da cui trarre ispirazione per una lettera di ringraziamento a cuore aperto.

  • I padri devono sempre dare, per essere felici. Dare sempre, l’esser padre sta in questo. (Honoré de Balzac)
  • Uh com’è difficile restare padre quando i figli crescono e le mamme imbiancano. (Franco Battiato)
  • Un padre è meglio di cento insegnanti. (George Herbert)
  • Un padre che perdona è la perfetta immagine della Divinità. (Simone de Beauvoir)
  • Papà: il primo eroe di un figlio, il primo amore di una figlia. (John Walter Bratton)
  • Non è difficile diventar padre; essere un padre, questo è difficile. (Wilhelm Busch)
  • La saggezza del padre è il più grande ammaestramento per i figli. (Democrito)
  • Colui che genera un figlio non è ancora un padre, un padre è colui che genera un figlio e se ne rende degno. (Fëdor Dostoevskij)
  • Mio padre mi ha dato il regalo più grande che qualcuno possa dare a un’altra persona: ha creduto in me. (Jim Valvano)
  • I papà sono uomini comuni trasformati dall’amore in eroi, avventurieri, narratori e cantanti. (Pam Brown)
  • Ogni uomo può essere un padre, ma ci vuole qualcosa di speciale per essere un papà. (Anne Geddes)
  • Mio padre non mi ha detto come vivere; ha vissuto e mi ha fatto osservare come lo faceva. (Clarence Budington Kelland)
  • Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell’infanzia altrettanto forte, quanto il bisogno della protezione di un padre. (Sigmund Freud)
  • È un padre saggio quello che conosce il proprio figlio. (William Shakespeare)
  • Il vero padre è colui che apre il cammino con la sua parola, non colui che ti trattiene nella rete del suo rancore. (Christian Bobin)
  • Un vero padre desidera che suo figlio diventi meglio di lui, e non la sua copia carbone. (Julia McNamara)

Frasi divertenti da dedicare al papà

Sì, con il papà possiamo ridere, scherzare. Ci sono dei momenti di gioco impareggiabili, che talvolta in età adulta ci mancano terribilmente. Per fortuna, però, anche quando si cresce, si rimane un po’ bambini. E allora scegliamo delle frasi simpatiche per il papà per un biglietto indimenticabile: strappiamogli una risata con leggerezza.

  • Essere un buon padre è come farsi la barba. Non importa quanto sei stato bravo a raderti oggi, devi farlo di nuovo domani. (Reed Markham)
  • Parlo, parlo, parlo e parlo, e ancora non ho insegnato alla gente in 50 anni quello che mio padre ha insegnato a me con l’esempio in una sola settimana. (Mario Cuomo)
  • Come si diventa padre? Il mio primo figlio lo sta insegnando a me che non ne avevo idea. Ho fatto buoni progressi. (Mamoru Hosoda)
  • “I papà sono da amare. Al mio matrimonio, quando sono inciampata nel mio abito da sposa e sono caduta con la faccia a terra, papà ha detto: “Non preoccuparti, la prossima volta farai di meglio”. (Melanie White)
  • Se avete intenzione di essere padre, vi dovete assumere l’impegno di essere Muhammad Ali, Albert Einstein e David Copperfield. (Peter Schumacher)

Frasi per dire ti voglio bene al papà

Non è facile dire “ti voglio bene” al proprio papà. Non lo è perché a volte sembra quasi scontato proferire queste parole: del resto, sappiamo di amare il nostro papà e che a lui dobbiamo molto. Ma è bello sentirsi apprezzati, amati, e di conseguenza non dimentichiamo mai di far sentire il nostro affetto, quello che sentiamo nei suoi confronti. Sarà felice di ricevere un apprezzamento del genere.

  • Quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, l’ha catturato per sempre. (Gabriel Garcia Marquez)
  • Non devi meritare l’amore di tua madre. Devi meritare l’amore di tuo padre. È più particolare. (Robert Frost)
  • Cosa devo a mio padre? Tutto. (Henry Van Dyke)
  • Per un padre non c’è niente che sia più caro d’una figlia. (Euripide)
  • Tutti i miei amici hanno paura di diventare come loro padre. Io ho paura di non diventarlo. (Dan Zevin)
  • Quando un padre dona ad un figlio entrambi ridono; quando un figlio dona ad un padre entrambi piangono. (William Shakespeare)
  • Un bambino sulle spalle di suo padre: nessuna piramide o colonna dell’antichità è più alta. (Fabrizio Caramagna)
  • I grandi padri non trovano difetti. I grandi padri trovano soluzioni. (Reed Markham)
  • Come quando tuo papà ti bacia sulla guancia e tutto il mondo è più luminoso e pulito che mai, come se l’Alabama centrale fosse stato messo in lavatrice per due settimane e smacchiato con un detersivo ultrapotente che ravviva i colori, e adesso l’erba è più verde. (John Green)
  • Le lacrime e le paure di un padre sono invisibili, il suo amore è silenzioso, ma la sua cura e protezione rimangono come un sostegno forte per tutta la vita. (Ama H. ​​Vanniarachchy)

Le citazioni più belle per il papà

Ci sono frasi profonde per il papà che fanno sognare, ma anche riflettere. Un tipo di legame e di affetto familiare: è il primo eroe, il primo principe, il primo uomo che ameremo mai. Sempre al nostro fianco, nella bellezza e nelle tempeste, insieme al papà il mondo sembra un posto sicuro in cui rifugiarsi. Perché non dedicargli delle citazioni importanti sulla famiglia e cariche di significato?

  • Un padre è qualcuno che ti prende in braccio e ti insegna a ridere. Qualcuno che quando chiudi gli occhi puoi sentire il suo cuore battere nel tuo. Qualcuno che con la sua mano grande come il cielo ti indica la strada. Qualcuno che, basta un soffio appena nei polmoni, per toglierti ogni paura. Che grande forza che ha un padre. (Fabrizio Caramagna)
  • Non esiste un tipo di affetto così puramente angelico come da padre a figlia. Nell’amore per le nostre mogli c’è il desiderio; in quello per i nostri figli l’ambizione; ma per le nostre figlie c’è qualcosa che non si può esprimere a parole. (Joseph Addison)
  • Credo che si diventi quel che nostro padre ci ha insegnato nei tempi morti, mentre non si preoccupava di educarci. Ci si forma su scarti di saggezza. (Umberto Eco)
  • Per tenere un bambino in braccio ti basta solo l’amore, per allevarlo ti serve molto di più, per essere suo padre, ti deve dare qualcosa anche Dio. (Elis Râpeanu)

Frasi per il papà defunto

Quando il papà non c’è più, ci sentiamo di certo sperduti, come se ci mancasse qualcosa. Come se non potessimo più sorridere. Perdere un genitore è il dolore più grande, inimmaginabile per certi versi. A volte, leggere determinate frasi non è solo un modo per sentirlo ancora vicino, ma per cercare di accettare il dolore e di trasformarlo in un ricordo d’amore. Le frasi per i papà che non ci sono più e che sono al nostro fianco, anche se non possiamo vederli.

  • Aveva sempre sentito suo padre senza ascoltarlo. Ma dopo la sua morte lo ascoltava disperatamente senza poterlo sentire. (Marthe Keller)
  • Gli uomini dimenticano piuttosto la morte del padre, che la perdita del patrimonio. (Niccolò Machiavelli)
  • Sempre che un giardino m’accolga io ti riveggo, Padre, fra aiuole, lievi le mani su corolle e foglie, vivo riveggo carezzare tralci, allevi rose e labili campanule, silenzioso ti smemorano i giacinti, stai fra colori e caldi aromi, Padre, solitario trovando, ivi soltanto, pago e perfetto senso all’esser tuo. (Sibilla Aleramo)
  • Dopo la morte dei nostri genitori moriamo per la prima volta e nasciamo per la seconda. (A. Coryell)
  • Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano ma sono ovunque noi siamo. (Sant’Agostino)
  • Non importa quanti anni abbiamo, abbiamo ancora bisogno dei nostri papà e ci chiediamo come faremo a cavarcela senza di loro. (J. Williamson)
  • La tua fine, che è senza fine, è come un fiocco di neve che si scioglie nell’aria pura. (Detto buddista)
  • Se avete un padre trattatelo con cura. Perché non conoscerete mai il dolore finché non vedrete la sua sedia vuota. (Frida Kahlo)
  • E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell’aria. Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla. Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio. (Tiziano Terzani)

Frasi sul papà tratte dalle canzoni

Vuoi augurare un buon compleanno al papà? Non c’è niente di meglio di dedicargli una canzone. Nel corso dei secoli, scrittori e aforisti hanno scritto su questa figura genitoriale, ma non solo. Perché anche i cantanti hanno voluto scrivere dei testi per il papà, per mostrargli amore. E allora vediamo le più belle frasi sul papà tratte dalle canzoni.

  • La vita l’hai insegnata tu, ogni giorno un po’ di più, con quegli occhi innamorati tuoi di due figlie matte come noi. Cosa non darei perché il tempo non ci invecchi mai. (Laura Pausini)
  • Ti sembrerà incredibile, ma più ci penso più m’accorgo che assomiglio proprio a te e non sai come vorrei che la forza non ti abbandonasse mai, per averti qui e non arrendermi mai. (Andrea Bocelli)
  • Più mi guardo e più somiglio a te in un gesto o lampo di allegria, in questa smania di scappare via. (Grazia Di Michele)
  • Padre, mille anni e quante bombe sono esplose nei tuoi ricordi. Madre, tra i gioielli sono ancora il più prezioso tra i diamanti? Ma non mi ascolti, non mi senti mentre parto sulla nave dei potenti. (Cesare Cremonini)
  • Scusa se è da un po’ che io non ti chiamo più ma sai, sai già come son fatto. Io però ti penso spesso, fortemente come adesso. (Eros Ramazzotti)
  • Ho imparato il tuo coraggio e ho capito la timida follia del tuo essere unico perché sei la meta del mio viaggio per me, e così, sempre di più, somiglio a te, nei tuoi sorrisi e nelle lacrime… (Laura Pausini)
  • Ma questa mia roulotte mi sembra l’Arca di Noè però ci si sta, stringendosi un po’! Sei forte papà! (Gianni Morandi)

Le più belle poesie da dedicare al papà

Oltre alle canzoni e alle frasi, possiamo anche dedicare delle poesie al papà. Un modo per stupirlo? Assolutamente sì. Anche i poeti hanno dedicato dei versi stupendi al papà, che ci fanno comprendere l’importanza della sua presenza nella nostra vita, e che ci fanno capire quanto ha fatto per noi, e continuerà a fare, per sempre.

  • Io ho quasi un ritratto del mio caro padre, nel tempo, ma il tempo se lo porta via… Mio padre nel giardino di casa nostra mio padre tra i suoi libri, che lavora. Gli occhi grandi, l’alta fronte il viso scarno, i baffi lisci. Mio padre nel giardino della nostra casa medita, sogna, soffre, parla forte. Passeggia. Oh padre mio ancora sei lì e il tempo non ti ha cancellato! Ormai sono più vecchio di te, padre mio,
    quando mi baciavi. Ma nel ricordo, sono anche il bimbo che tu conducevi per mano. (Antonio Machado)
  • Sapevo che era il miglior papà che qualunque ragazzo potesse avere: era buono,
    gentile, divertente, allegro, lavoratore e anche paziente; severo qualche volta con le mie superficialità e le mie manchevolezze infantili, ma severo sempre a buon fine e molto orgoglioso dei suoi figlioli ogni qual volta facevano qualcosa di buono. Quello che non ho saputo capire finché non è stato troppo tardi, era la profondità della sua saggezza e l’immensità del suo sacrificio. (Edgar Albert Guest)
  • Padre, se anche tu non fossi il mio padre se anche fossi a me un estraneo, per te stesso egualmente t’amerei. Ché mi ricordo d’un mattin d’inverno che la prima viola sull’opposto muro scopristi dalla tua finestra e ce ne desti la novella allegro. Poi la scala di legno tolta in spalla di casa uscisti e l’appoggiasti al muro. Noi piccoli stavamo alla finestra. E di quell’altra volta mi ricordo che la sorella mia piccola ancora per la casa inseguivi minacciando (la caparbia aveva fatto non so che). Ma raggiuntala che strillava forte dalla paura ti mancava il cuore: ché avevi visto te inseguir la tua piccola figlia, e tutta spaventata tu vacillante l’attiravi al petto, e con carezze dentro le tue braccia l’avviluppavi come per difenderla da quel cattivo che eri il tu di prima. Padre, se anche tu non fossi il mio padre, se anche fossi a me un estraneo, fra tutti quanti gli uomini già tanto pel tuo cuore fanciullo t’amerei. (Camillo Sbarbaro)