Come invitare ospiti per un caffè

Semplice, veloce e poco impegnativo. Invitare qualcuno per bere una tazzina di caffè non richiede doti culinarie particolari ma molta attenzione ai dettagli e tanta cura. Perché l’invito risulti di soddisfazione per chi lo fa e per chi lo accoglie deve essere all’orario giusto: in tarda mattinata, subito dopo pranzo oppure entro le cinque di pomeriggio.

Obbligo del padrone di casa allestire in soggiorno un vassoio con tazzine, piattini, cucchiaini, zuccheriera e lattiera. Il latte deve essere fatto trovare a temperatura ambiente, se possedete un attrezzo che monta la schiuma di latte può essere un plus per gli amanti del caffè macchiato. Accanto possono essere serviti biscotti, cioccolato, panna o meringhe, cercando di rispondere ai gusti degli invitati. A seconda dell’abbinamento servono anche tovagliolini a portata di mano.

Al di là di tutti gli accorgimenti il caffè dovrà essere ottimo: una miscela di torrefazione per chi ha la moka o diversi gusti per chi ha la macchina del caffè con le cialde. La caffettiera deve essere collaudata e il caffè servito appena fatto, ben caldo. Per dolcificare il caffè deve essere offerto: zucchero semolato meglio se superfino, zucchero di canna, ma anche miele di agrumi e zollette aromatiche.

Il galateo si occupa anche del buon gusto: mai mescolare il caffè facendo tintinnare la tazza, ma muovendo il cucchiaino dall’alto verso il basso; non mettere in bocca il cucchiaino ma appoggiarlo sul piattino e soprattutto non recuperare lo zucchero in fondo alla tazzina.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come invitare ospiti per un caffè