Candele fatte in casa: come farle e come decorarle

Le candele profumate fanno atmosfera e rendono accogliente l’ambiente. Invece di comprarle potete farle in casa in poche semplici mosse

Candele: ne conosciamo di tutti i tipi e di tutti i profumi, pronte ad infondere magia ovunque, oggi come nei tempi più antichi. In cima ad una torta di compleanno per esaudire i desideri di ogni festeggiato, simbolo romantico per una cena tête-à-tête e poi, protagoniste di party, occasioni speciali, cerimonie, festività, o anche semplicemente sorgenti luminose per creare intimità e abbellire una ambiente con aromi e colori.

Se vuoi conoscere i segreti per delle magiche candele fai da te, ecco alcuni consigli per averle proprio come vuoi tu e personalizzarle con tutta la tua creatività.

Candele personalizzate fai da te: come prepararle

Creare delle candele fai da te potrà diventare un delizioso passatempo rilassante e divertente e potrà regalarvi davvero tante soddisfazioni nell’arredare con gusto la vostra casa proprio con qualcosa fatto da voi. Non vi resta che procurarvi i materiali adatti e prendere nota di qualche consiglio.

La cera

Il metodo più classico per realizzare una candela è la cera, che può essere di origine naturale o chimica. Molto comune è la paraffina mischiata alla stearina, un prodotto piuttosto efficace per assicurare alla candela una più elevata resistenza. Si tratta, però, di un composto ricavato dal petrolio.

Se siete alla ricerca di ingredienti più naturali, il consiglio è rivolgersi alla cera d’api, interamente naturale che donerà alla vostra candela fai da te un profumo fresco e genuino e dal particolare colore dell’ambra. Va detto, comunque, che la cera d’api ha un costo maggiore e non si potranno, poi, aggiungere altre profumazioni per personalizzare la candela.

Un’altra opzione è la cera naturale di soia, facile da trovare anche online, oppure la cera di riso o quella di mimosa che devono essere, però, miscelate ad olii o burro per rendere la futura candela più consistente.

Gli altri accessori per le candele fai da te

Proseguiamo con gli altri accessori, ossia pentole, lo stoppino e gli stampi. Volendo si possono utilizzare stoppini improvvisati, da fissare con del nastro biadesivo sul fondo della candela. Per un lavoro più curato, potrete sempre procurarvi degli stoppini online o nei vari store di bricolage.

E, per finire, non possono mancare gli stampi per dare forma alla vostra candela, dove potrete sbizzarrirvi con quegli più particolari che poi userete anche come suo supporto. E ora, al via con il procedimento!

Il procedimento

Iniziamo con la prima parte: sciogliere la cera, mettendola a bagnomaria. Utilizzate una pentola grande contenente per metà dell’acqua e mettete a fuoco lento. Armatevi di pazienza, realizzare delle candele fai da te è un procedimento che richiede il suo tempo.

Una volta che la cera si è sciolta, potete aggiungere il colore che desiderate, servendovi delle apposite pastiglie, oppure potete adottare soluzioni di riuso e riciclo, utilizzando qualche pastello di cera da fondere insieme al liquido. Per avere delle candele profumate, sommate al tutto l’essenza che preferite (citronella, lavanda, cannella, alloro e altre spezie), bastano alcune gocce.

Ora il secondo step: sistemate a dovere lo stoppino negli stampi (che prima avrete immerso in acqua fredda) e versate il composto di cera. Poi non vi resta che togliere la candela dal suo stampo e vedere che aspetto e forma ha, se il profumo è soave al punto giusto, insomma, qui capirete se il vostro esperimento è riuscito.

Candele fai da te senza cera

Se avete deciso di realizzare le vostre candele home made senza cera, potrete usare lo strutto e procurarvi questi materiali: uno stoppino e un gancetto o un supporto per tenere fermo il tutto; un contenitore e decorazioni varie. Il procedimento è lo stesso della realizzazione delle candele con la cera.

Oppure potrete creare delle candele in un elegante calice, versando dell’acqua e del colorante e aggiungere olio d’oliva o di girasole, per poi inserire un supporto della giusta misura che sia un isolante valido per lo stoppino e la candela.

Candele decorate fai da te

Le candele sono uno degli elementi di illuminazioni più antichi e suggestivi, ma possono essere anche degli accessori ornamentali di pregio.

Potrete decorare le vostre candele in tantissimi modi, iniziando con la scelta del recipiente (tazza, bicchiere, lattina, bottiglia, vaso, terrina, sottovaso etc.). Sul fondo iniziate a posizionare a vostro piacimento gli ornamenti che volete. Se pensate a delle candele per ravvivare una piacevole serata estiva, considerate il mare e i suoi frutti, conchiglie, stelle marine, sassi particolari; se pensate a delle candele eleganti e per un evento di classe, ricoprite esternamente il vaso della vostra candela con dei fili di perline.

Se volete realizzare, invece, delle candele natalizie fai da te per decorare le vostre tavole imbandite, come centrotavola o per un regalo di Natale fatto in casa, potete decorarne i supporti, come vasetti di vetro, o contenitori di zucchero e caffè con dei nastri a tema natalizio, pigne, stelle argentate, strass, glitter, oppure rivestendo il recipiente con della juta come base o con della carta velina con immagini natalizie simboliche. Vedrete che il gioco… vale la candela!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Candele fatte in casa: come farle e come decorarle