Dieta, le migliori della settimana dall’1 al 7 novembre

Si avvicina la stagione fredda, e dobbiamo fare il pieno di benessere attraverso l'alimentazione: ecco i consigli degli esperti

Quali sono i cibi migliori da portare in tavola nel mese di novembre? Mai come in questa stagione, avvicinandoci alle giornate più fredde, abbiamo bisogno di fare il pieno di sostanze nutritive importanti. E possiamo trovarle nei prodotti della terra, soprattutto in quelli che maturano proprio in questo mese. Scopriamo alcuni consigli alimentari degli esperti, per stare bene anche attraverso la dieta.

La dieta di novembre

Il mese di novembre porta con sé un freddo sempre più intenso e giornate sempre più corte. Sapevate che la minor esposizione alla luce solare ha effetti negativi sul nostro organismo? Stanchezza e mancanza di concentrazione sono i primi sintomi di una carenza di serotonina, l’ormone del benessere: ciò potrebbe addirittura comportare un aumento di peso, a causa di un improvviso desiderio di dolci e carboidrati. Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Lucia Bacciottini, biologa nutrizionista a Firenze e autrice del libro Beauty Planner.

Nella dieta di novembre, via libera ai carboidrati non raffinati – scegliendo soprattutto tra i cereali – ma anche a frutta e verdura di stagione. Carne e pesce sono concessi, ma meglio consumarli a pranzo e optare per una cena leggera, prevalentemente vegetariana. Tra le sostanze più importanti da assumere in questo periodo c’è il calcio, che aiuta a fortificare le ossa e a proteggere le articolazioni. Spazio poi alle vitamine C ed E: sono utili per rafforzare il sistema immunitario, ma anche per migliorare pelle e capelli che in questo mese sono messi a dura prova.

Castagne, tutti i benefici

Abbiamo visto quanto sia importante introdurre nella nostra dieta i prodotti tipici di questa stagione. E cosa c’è di più autunnale delle castagne? Deliziose e versatili, possono essere preparate in mille modi diversi e inserite in tantissime ricette. Inoltre, sono un vero toccasana per l’organismo – attenzione però a non eccedere: essendo ricche di carboidrati, sono piuttosto caloriche. Visto il loro notevole contenuto di sostanze come sali minerali e vitamine, sono molto utili per fare il pieno di energia.

Le castagne apportano poi buone quantità di fibre, che aiutano a regolarizzare il transito intestinale e aumentano il senso di sazietà, quindi rappresentano un’ottima soluzione per spezzare la giornata e arrivare ai pasti meno affamati. Sono poi una buona fonte di acido folico, importantissimo soprattutto nelle donne in gravidanza, e di acidi grassi essenziali come l’acido linoleico e l’acido oleico. Questi ultimi hanno un notevole impatto sulla nostra salute, utili per combattere il colesterolo alto e per contrastare l’infiammazione.

Pere, alleate della dieta

Disponibili ormai tutto l’anno, le pere offrono il meglio di sé tra la fine dell’estate e l’autunno – sebbene vi siano anche alcune varietà invernali. Sono frutti davvero ricchi di proprietà benefiche per l’organismo, perché contengono sostanze nutritive importanti per la salute. Sono presenti, ad esempio, tanti antiossidanti come la quercetina e le catechine, che combattono la formazione dei radicali liberi e contrastano l’invecchiamento cellulare, prevenendo così anche il rischio d’insorgenza di numerose malattie.

Le pere sono poi un’ottima fonte di potassio, che tra i sali minerali spicca per la sua azione contro la pressione alta – e, di conseguenza, per il suo ruolo nel proteggere il cuore e l’intero apparato cardiocircolatorio. Inoltre, un recente studio pubblicato su Nutrition and food science ha evidenziato come questi frutti siano l’ideale per tenere sotto controllo il peso. I ricercatori hanno infatti scoperto che le persone che consumano abitualmente pere hanno il 35% di probabilità in meo di essere obese. Tutto merito delle fibre, che aiutano a ridurre il senso di fame e migliorano la digestione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dall’1 al 7 novembre