Una mano dalla natura per combattere ansia e stress

La natura esercita un'importante azione sul sistema nervoso centrale e vegetativo. Al contrario degli psicofarmaci la natura agisce con effetto sedativo e tonificante

Per combattere ansia e stress la natura tende le sue mani. I medicinali chimici di fronte a questi malesseri esercitano un’azione forte e immediata, ma poi bisogna fare i conti con gli effetti collaterali, come scarso coordinamento dei movimenti e sonnolenza. La vita sedentaria è la prima causa di stress e ansia. Fare quattro passi non costa nulla, rinforza le difese immunitarie e mantiene in forma.

Camminare è una filosofia di vita, tiene in allenamento il cuore, i polmoni, regolarizza la pressione, tonifica gambe, glutei, braccia, addominali, mantiene lubrificate le ossa, migliora la resitenza alle malattie. Camminare è un piacere, ma occorre prendere il ritmo un po’ alla volta. Chi conduce una vita sedentaria ed è ostile al movimento, può iniziare con una semplice passeggiata a passo sostenuto di 10/20 minuti, da fare due o tre volte a settimana, per alcuni mesi, aumentando poi l’impegno a un’attività di 30/40 minuti.

Quando si cammina, molti sensi vengono coinvolti. Se si sceglie di camminare in montagna o in una zona di mare si viene subito rapiti dagli odori della natura. I rumori allentano le tensioni nervose e le bellezze del paesaggio migliorano l’equilibrio mentale. Stare all’aria aperta lontano dai rumori della città e da tutte le preoccupazioni quotidiane giova all’umore, perché si liberano endorfine, che secondo alcuni studiosi hanno capacità analgesiche simile alla morfina e all’oppio.

Una passeggiata in un bosco può fare molto per alleviare lo stress e l’ansia, agendo come calmante e riequilibrante del sistema nervoso per rendere più dolce la risposta dell’organismo di fronte alle situazioni più difficili della vita. Prima di tutto bisogna cambiare lo stile di vita all’origine dei malesseri, seguire una sana alimentazione e lasciarsi trasportare dalle emozioni. E’ bene riscoprire il piacere della solitudine mentre si cammina in un parco, ci si sofferma ad ascoltare il canto degli uccelli, le grida di un bambino che gioca o semplicemente una conversazione tra conoscenti.

L’ansia e lo stress sono causa di contrazioni muscolari. Il collo e la zona lombare si irrigidiscono e i movimenti sono limitati. Respirare a pieni polmoni, l’aria pulita che solo un posto ricco di vegetazione può offrire, migliora l’ossigenazione dell’intero organismo. Si percepisce subito un senso di benessere, una voglia di rivalsa verso le avversità della vita e grandi benefici per la tonificazione dei muscoli e della mente.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Una mano dalla natura per combattere ansia e stress