Prevenire il mal di schiena con lo sport

L’insorgenza di mal di schiena non limita la pratica dello sport, basta scegliere quello più adatto e tenersi alla larga da quelli dannosi

Sempre più persone, a causa della vita sedentaria, soffrono di mal di schiena e una delle tantissime soluzioni è la pratica dello sport. Tuttavia, per evitare che questi dolori si tramutino in patologie più pericolose, è necessario scegliere la pratica sportiva che meglio si addice al proprio stato di salute. In presenza di un dolore di tipo cronico e non temporaneo (cioè che non passa con il semplice riposo) tra gli sport più indicati ci sono: pilates, yoga, nuoto, danza del ventre, tai chi e aquagym. Tra quelli da evitare, invece: tennis, pallavolo, bici da corsa, jogging sci da discesa, squash, basket e alcune discipline del nuoto.

Lo yoga distende la schiena e parallelamente allontana lo stress e favorisce l’afflusso di sangue ai muscoli. Il pilates e il tai chi portano a un rilassamento muscolare, in modo particolare a livello della regione lombare. Il nuoto comprende solo alcune discipline adatte a chi soffre di mal di schiena. Da preferire il nuoto a dorso che non affatica la schiena, mentre è da evitare lo stile libero in modo particolare se si soffre di curva dorsale. Per quanto riguarda la camminata, essa deve avvenire mediante l’utilizzo di scarpe adatte e in luoghi prettamente pianeggianti e privi di zone dissestate. Questo sport rafforza la muscolatura senza creare problemi alla zona lombare e aiuta a prevenire il mal di schiena. Anche gli esercizi in palestra possono aiutare chi soffre di questa patologia.

Per quanto riguarda le discipline sportive da evitare, come già affermato in precedenza, bisogna fare attenzione a tutte quelle che portano a scatti, torsioni e forti sollecitazioni della spina dorsale. Da evitare il tennis, il jogging, lo sci da discesa, la pallavolo e il basket. Tutti questi possono portare all’insorgenza di microtraumi alla schiena. La scherma offre un aiuto posturale ma si sconsiglia a chi soffre di cervicale, infiammazioni muscolari o a coloro che hanno l’ernia del disco. È bene ricordare che, se si soffre di mal di schiena momentanei e non cronici, tutti questi sport possono essere praticati dopo un certo periodo di riposo. Inoltre, per evitare l’insorgenza di mal di schiena si può ricorrere alla termoterapia. Essa consiste nell’utilizzo del calore su zone interessate da dolore evitando così l’utilizzo di farmaci.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prevenire il mal di schiena con lo sport