Melatonina: cos’è e a cosa serve: consigli e suggerimenti

La melatonina è indubbiamente una delle sostanze più importanti per la sopravvivenza di tutti gli organismi viventi. Essa è prodotta da una ghiandola del cervello, ma spesso è necessario integrarla

La melatonina è una sostanza indispensabile per la vita di ogni organismo, dalle alghe agli uomini. La sua presenza in ogni essere vivente la rende ancora più importante. E’ una sostanza che a quanto pare viene prodotta sempre di notte. Nell’uomo è la cosiddetta ghiandola pineale, o epifisi, (una ghiandola che si trova al centro del cervello) a produrre la melatonina. Si può sommariamente dire che la melatonina è l’opposto dell’adrenalina. Infatti, mentre quest’ultima spinge a muoversi, la prima induce esclusivamente al relax e, quindi, al sonno.

La melatonina si potrebbe volgarmente definire come un ormone. Questa definizione, però, non è corretta fino in fondo perché questo elemento ha anche moltossime proprietà antiossidanti, il che non si addice per nulla ad un ormone. E così la melatonina è stata recentemente definita dal Ministero della Salute come “sostanza alimentare”. Quando la quantità di melatonina prodotta non è sufficiente si va incontro a diversi disturbi come stress, difese immunitarie molto basse (equivalenti ad una maggiore predisposizione a contrarre malattie), problemi del sonno. La produzione di melatonina diminuisce man mano che si va avanti negli anni.

Nei casi in cui la melatonina non sia sufficientemente prodotta dal proprio organismo (specie nel caso di persone anziane) si deve procedere alla sua integrazione. La melatonina è un rimedio efficacissimo per combattere l’insonnia. Tranquillizza e, quindi, induce al sonno senza nessun tipo di controindicazione. Non da meno le proprietà tramite cui rinforza le difese immunitarie. Questa sostanza, infatti, si produce di notte quando c’è il più alto numero di cellule del sistema immunitario che circolano nel sangue.E’ poi un potente antiossidante in quanto attacca i radicali liberi che causano gravi danni all’organismo.

Sembra proprio che la melatonina abbia la grande capacità di alllungare la vita aumentandone, allo stesso tempo, la qualità. Questo perché combatte i radicali liberi, aumenta le difese immunitarie, garantisce un buon sonno e, quindi, una vita regolare. Data l’importanza della melatonina, laddove assente o insufficiente, è necessario procedere con la sua integrazione. Si tratta di compresse con dosaggio variabile, tra 1 e 5 mg, ed è direttamente il medico che deve decidere come procedere con l’assunzione, sia per quanto concerne la dose esatta che il tipo di compressa, che può essere a rilascio lento o rapido (a seconda del paziente).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Melatonina: cos’è e a cosa serve: consigli e suggerimenti