Sei una donna? Ecco perché dovresti assumere il magnesio

Le virtù più importanti, i benefici e le controindicazioni di questo noto minerale, capace di contrastare stanchezza, ansia, depressione e problemi gastrointestinali

Il magnesio è un oligoelemento che vanta numerose proprietà in grado di favorire il miglioramento dello stato di salute e contrastare la stanchezza eccessiva.
Assumere magnesio è un toccasana soprattutto per le donne: la carenza di magnesio infatti colpisce soprattutto la popolazione femminile, per motivi legati alla dieta e all’alimentazione (eccesso di fibre, consumo proteico ridotto, utilizzo di lassativi e diuretici, problemi alimentari).

Questo minerale si rivela infatti particolarmente utile per contrastare l’ansia e gli attacchi di panico. Per questo, viene consigliato per la cura della depressione e degli stati di nervosismo. Il corretto fabbisogno di magnesio influisce positivamente sugli stati di stress, poiché assicura un’azione calmante durante gli stati di agitazione. Ma il magnesio è anche un perfetto alleato per alleviare i problemi dell’apparato gastrointestinale, poiché favorisce la digestione e contrasta le infiammazioni della muscolatura della parete intestinale. Gli effetti positivi di questo noto minerale garantiscono numerosi benefici per le ossa e la pelle, grazie alle sue proprietà purificanti e depurative. A tal proposito, il magnesio è particolarmente consigliato per la cura dell’acne.

In ambito chimico questo minerale viene indicato in Mg, si trova in natura, in particolare nelle piante. Questo minerale è presente nelle cellule dell’organismo umano ed è essenziale per godere di ottima salute: il suo scopo è quello di favorire lo sviluppo della membrana delle cellule umane. Precisamente, grazie a questa sua funzione, favorisce anche l’assorbimento di calcio, potassio e sodio. Pertanto il magnesio è il principale responsabile della gestione degli impulsi nervosi, poiché agisce principalmente sul collegamento tra le cellule muscolari e quelle del sistema nervoso. Da qui prende vita la contrazione muscolare. All’interno di questo minerale sono contenuti circa 300 enzimi, i quali stimolano il metabolismo e favoriscono lo sviluppo di energia.

Inoltre, tra le sue virtù vi è anche quella di regolare il pH e allo stesso tempo favorisce l’assorbimento delle vitamine C, B ed E. Per quanto riguarda la vitamina D, invece, il magnesio influisce notevolmente sul suo assorbimento. Di conseguenza, grazie a questa potenzialità, si ha un maggiore assorbimento di magnesio all’interno dell’organismo. Questo minerale è contenuto in quasi tutte le cellule del corpo umano, le quali comprendono la muscolatura, la struttura ossea ed i tessuti mobili. Una quantità minore si trova invece all’interno della circolazione sanguigna.

È possibile reperire questo minerale anche in commercio, dove sono disponibili numerose tipologie di prodotti. Ognuna di queste ha delle qualità differenti: gli integratori di magnesio sono reperibili sotto forma di polvere da sciogliere in acqua. In alternativa, è possibile acquistare gli integratori di magnesio anche sotto forma di capsule. Si può anche optare per la versione liquida contenuta all’interno di fialette, le quali sono molto semplici da assumere.

Il magnesio è un rimedio molto apprezzato dagli atleti o da coloro che eseguono allenamenti intensi, poiché garantisce tutte le proprietà necessarie per l’organismo. Il magnesio supremo o assoluto assicura una rapida assimilabilità, mentre il magnesio cloruro è il rimedio più noto ed economico. Il suo scopo è quello di contrastare l’acido urico dai reni e apportare una maggiore quantità di calcio alle articolazioni, favorendo allo stesso tempo l’assorbimento dell’acqua da parte dell’organismo: è possibile acquistarlo in farmacia. Fra le altre tipologie di magnesio, si trova anche il magnesio aspartato, utile soprattutto per coloro che praticano un’intensa attività fisica e per chi soffre di queste carenze. Poi vi è anche il magnesio orosolubile, sotto forma di granuli che possono essere assunti tranquillamente senza acqua ed infine il magnesio chelato, organico e pidolato.

Oltre agli integratori, è possibile soddisfare il fabbisogno di questo minerale grazie a degli alimenti specifici come legumi, cereali integrali, sale marino grezzo, frutta secca, crusca e cioccolato amaro. Ma anche alcuni tipi di verdura come spinaci, broccoli, cavolfiori, rape, pomodori, patate, carciofi e melanzane assicurano un elevato contenuto di magnesio. Nella frutta si trova soprattutto in banane, fichi, pesche e avocado, in minore quantità in arance, fragole, lamponi, ananas, melone e uva. Si trova poi nella frutta secca, come mandorle, pistacchi, noci e anacardi che insieme alla crusca sono gli alimenti più ricchi di questo minerale. Il magnesio invece è poco presente in pesce, carne e latte. Tra l’altro, la cottura di questi alimenti potrebbe ridurlo dell’80%.

È raro che il magnesio abbia controindicazioni. Tuttavia se introdotto in quantità eccessive, soprattutto attraverso integratori, è possibile che dia disturbi come diarrea e crampi. Quindi, come sempre, è bene farsi consigliare dal proprio medico.

Sei una donna? Ecco perché dovresti assumere il magnesio