La dieta per tornare in forma con un piatto di pasta al giorno

I consigli del prof. Migliaccio per dimagrire bene senza soffrire troppo

Prima di affrontare qualsiasi dieta, è importante sapere che non sempre bisogna per forza rinunciare agli alimenti che ci piacciono.
Il prof. Migliaccio – famoso nutrizionista – consiglia un regime alimentare che si basa sull’importanza di inserire un piatto di pasta al giorno nella propria dieta dimagrante.
Otto italiani su dieci sostengono di non avere un buon rapporto con il proprio corpo, sono convinti di essere in sovrappeso e vorrebbero dimagrire. Questo è quanto emerso da un sondaggio dell’Eurodap (Associazione europea attacchi di panico). Per correre ai ripari si mettono a dieta, soprattutto quando manca poco alla prova costume.

SFOGLIA LA GALLERY E SCOPRI COSA MANGIARE DA LUNEDI’ A DOMENICA

La pasta è uno degli alimenti più amati dagli italiani, l’Italia è anche il primo Paese produttore e consumatore di pasta nel mondo – commenta l’AIDEPI, l’Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane – la maggior parte della nostra energia proviene da pane, riso, cereali e pasta. E la pasta è un alimento che a buon diritto può entrare in una dieta dimagrante.

La pasta è un importante agente antistress, favorisce il rilascio della serotonina (l’ormone del buonumore) è energetica e leggera, facilmente digeribile, amica del cuore e saziante”.

“E’ assolutamente sbagliato pensare che la pasta faccia ingrassare – sostiene Pietro Antonio Migliaccio – anche nel caso in cui si debba perdere peso, una dieta a ridotto apporto calorico deve comunque prevedere, nel giusto rapporto, l’introduzione di carboidrati, proteine e grassi. Questi tre macronutrienti, ben bilanciati, sono essenziali per impostare una dieta salutare e personalizzata. La pasta nelle giuste quantità si può consumare quotidianamente nel contesto di una dieta equilibrata e di un corretto stile di vita e, grazie al suo elevato potere saziante, è indicata anche nelle diete ipocaloriche e pertanto dimagranti.”

La dieta della pasta del Prof. Migliaccio: “Si tratta di una dieta di circa 1100 kcal. – sottolinea il nutrizionista – nella prima settimana il dimagrimento varia da 1 a 2 Kg, dipende da quanto si pesa all’inizio della dieta. Si può seguire massimo per due settimane e in questo caso il dimagrimento è di circa 2 kg e mezzo sempre tenendo in considerazione il peso iniziale. Se con la dieta ci si trova bene si può seguirla per una settimana al mese. In questo caso il dimagrimento per ogni settimana va dai 500 g ad 1 kg”.

Fonte: DiLei

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La dieta per tornare in forma con un piatto di pasta al giorno