Dieta con farro per depurare l’organismo

Ricco di fibre, il farro è versatile in cucina e speciale per la forma fisica

Il farro, nome che indica ben tre specie diverse di frumento, è un vero toccasana per la salute. Estremamente efficace quando si tratta di favorire la depurazione dell’organismo, è protagonista di una rinnovata popolarità (risultato dellla maggior consapevolezza sui suoi benefici).

Entrando nel vivo del suo profilo nutrizionale, possiamo riscontrare la presenza di fibre, ma anche quella di minerali come il sodio, il potassio – presente in grandi quantità, è fondamentale per la regolarità pressoria e di riflesso un ottimo alleato della salute del cuore – il calcio, il ferro, il fosforo. Degno di nota è anche il contenuto di vitamina B3, conosciuta pure con il nome di niacina.

Reperibile in commercio tutto l’anno dal momento che viene proposto essiccato, il farro, come già accennato e come ricordano anche gli esperti del gruppo Humanitas, è un prezioso alleato della depurazione dell’organismo.

Per questo beneficio dobbiamo dire grazie alla presenza di fibre. Questi nutrienti – in un etto di farro possiamo trovarne circa 7 grammi – rappresentano infatti dei punti di riferimento importantissimi quando si parla di miglioramento dell’attività intestinale (aspetto cruciale per depurare il corpo).

Le fibre, inoltre, sono contraddistinte da un forte potere saziante, il che rende il farro particolarmente adatto alle diete dimagranti. I motivi per cui vale la pena introdurre il farro nella dieta non finiscono certo qui! Sempre grazie alle fibre, questo alimento è perfetto per inibire l’assorbimento del colesterolo alimentare e degli zuccheri, influenzando positivamente la salute cardiovascolare e la prevenzione del diabete.

Conoscere i benefici del farro, versatile in cucina e utilizzabile per ricette che vanno bene tutto l’anno (p.e. la zuppa di farro e legumi, perfetta nei mesi freddi), è fondamentale se si ha intenzione di mangiare con gusto senza trascurare la salute. Altrettanto importante è informarsi sulle controindicazioni. Tra le principali, rientra il fatto di soffrire di celiachia o di intolleranza al glutine, due condizioni differenti ma che richiedono entrambe la dieta di privazione.

Inoltre, dal momento che ha un effetto lassativo, è sconsigliato in caso di colite. Per togliersi qualsiasi dubbio, prima di iniziare una dieta con farro è opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con farro per depurare l’organismo