Dieta con carni bianche: perdi peso e ti proteggi da diabete e malattie del cuore

Ricche di proteine nobili, ipocaloriche e caratterizzate dalla presenza di vitamine importanti, le carni bianche sono ottime alleate della forma fisica e della salute del cuore

Introdurre le carni bianche nella dieta può rivelarsi un’ottima idea per dimagrire, ma anche per prevenire il diabete e le patologie cardiache.

Entrando nello specifico dei loro benefici, si può ricordare per esempio che la carne di pollo è contraddistinta dalla presenza di proteine nobili, principi nutritivi che costituiscono circa il 30% del suo apporto calorico a crudo e che possono aumentare con la cottura, arrivando fino al 60%. In questo caso, ma anche in quello di altre carni, abbiamo a che fare con un ridotto contenuto di collagene, il che è perfetto per la digeribilità delle proteine. Le carni bianche, quella di pollo in particolare, sono per tale motivo adatte alla dieta di anziani, bambini, donne in gravidanza.

Quando si parla della dieta con carni bianche, è molto importante citare anche il contenuto di amminoacidi essenziali, ossia non sintetizzati dal corpo umano e per questo da assumere tramite l’alimentazione. Nella carne di pollo e in quella di tacchino troviamo per esempio la lisina, fondamentale per fissare il calcio nelle ossa e per garantire un sano sviluppo scheletrico, l’arginina e l’istidina. Ricche di acidi grassi essenziali come l’acido linoleico e alfa-linoleico, che troviamo soprattutto nel pollo, le carni bianche sono ottime alleate della salute cardiovascolare.
A ricordarlo, fra i tanti lavori scientifici, è anche uno studio statunitense del 2010, che ha monitorato la situazione di più di 84.000 donne di età compresa tra i 30 e i 45 anni, nessuna delle quali affetta da diabete o problemi di cuore. Nel corso dei 26 anni di follow up, è stata notata un’associazione tra l’abitudine a mangiare carne di pollo, pesce e noci e una diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari.

Caratterizzate dalla presenza di vitamine del gruppo B che non perdono efficacia a seguito della cottura, utili per prevenire il diabete mellito (a sottolineare questo aspetto ci ha pensato un ampio studio del 2014) e povere di colesterolo, le carni bianche possono essere assunte anche 4/5 volte a settimana. Per consumare un pasto completo dal punto di vista nutrizionale, è bene accompagnarle con verdure crude o cotte. Se a questo mix si aggiunge anche un pugno di riso (meglio se integrale), si ha un piatto unico nutriente e saziante. Nei giorni in cui non si mangia carne, il fabbisogno proteico può essere soddisfatto con pesce o uova.

Prima di cominciare queste abitudini alimentari, è fondamentale consultare il proprio medico di fiducia ed effettuare tutti gli esami prescritti.

Dieta con carni bianche: perdi peso e ti proteggi da diabete e malatti...