Come reintegrare i sali minerali in estate

In che modo reintegrare i sali minerali in estate e quando capire se si deve ricorrere a un’integrazione importante

Foto di Elisa Cappelli

Elisa Cappelli

Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista

Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

I sali minerali fondamentali per stare bene

Cosa sono prima di tutto i sali minerali? A cosa servono? E in che alimenti si trovano? Allora, prima di tutto i sali minerali sono assolutamente fondamentali per il nostro organismo e corrispondono a sostanze, micronutrienti presenti in piccola parte nel nostro corpo ma essenziali per il nostro benessere psicofisico. Cibo, acqua sono le principali fonti di alcuni sali minerali che non siamo in grado di produrre da soli.

Nessun alimento contiene tutto quello di cui abbiamo bisogno e per questo dobbiamo variare e avere fantasia nelle ricette. Alcune volte la cottura e la preparazione vanno a disperdere o diminuire la dose di sali minerali e nutrienti presenti in un dato cibo. Si richiede allora una certa integrazione che avviene per vie diverse e che richiede necessariamente una conoscenza di base delle assunzioni e delle proprie tendenze alle carenze o agli ostacoli all’assimilazione.

Carboidrati, proteine e vitamine sono fondamentali per la salute delle cellule, insieme ai sovracitati sali minerali. Le nostre cellule hanno una loro omeostasi ovvero una loro condizione di equilibrio naturale che si altera quando questi sali minerali vengono meno. Dobbiamo immaginare una vera e propria fucina di elementi che il corpo ha a disposizione come un serbatoio. Si tratta di sostanze organiche che costituiscono tessuti importanti e aiutano gli enzimi a funzionare.

Ogni sale minerale ha una sua funzione. Vediamone in breve i fondamentali e capiamo per quale ragione in estate ci si sente particolarmente fiacchi e abbattuti e a quale integrazione si pensa in questa stagione:

Calcio

Sale minerale indispensabile per esempio per quel che riguarda il benessere della muscolatura, di ossa e in riferimento alla coagulazione del sangue. Lo troviamo nella nostra risorsa idrica di base, l’acqua, nei legumi, nelle verdure a foglia verde.

Fosforo

Fondamentale per la salute di denti, ossa. Riveste una funzione importante per il sistema nervoso e ha un ruolo fondamentale nella trasmissione degli impulsi. Lo troviamo in alimenti proteici come pesce, uova, formaggi, frutta secca e a guscio.

Potassio

Ruolo essenziale per il mantenimento dello stato di salute di cellule nervose, membrane, muscoli. importantissimo per il cuore. Lo troviamo in carne, verdure, legumi, cereali. Il corpo richiede molto potassio in estate non per alzare i livelli di pressione – come si pensa – ma per il fatto che alcune funzioni importanti di mantenimento della percezione di benessere dipendono da questo sale minerale.

Sodio

In questo caso spesso si deve evitare di assumerne troppo (pensiamo al sale da cucina e a tutti gli alimenti salati). Ha funzioni simili al potassio e regola l’assetto idrico dell’organismo.

Magnesio

Partecipa a tantissimi processi chimici e metabolici del nostro corpo e lo troviamo in legumi, verdura a foglia verde, cereali. In estate rimane uno tra i sali la cui integrazione viene maggiormente richiesta per via della grande sudorazione che ci porta a perderne tanto.

Iodio

Lo iodio regola e sintetizza gli ormoni della tiroide e ha tantissime funzioni legate al sistema ormonale. Lo troviamo in pesce, molluschi, latte, uova, frutta, verdure, a volte viene aggiunto nel sale sale (sale iodato).

Ferro

Il ferro trasporta ossigeno, ha un ruolo vitale per i muscoli e la circolazione sanguigna e partecipa all’azione di vari enzimi; lo troviamo in carne, pesce, legumi, uova e cereali. Importantissimo per non incorrere in stati anemici, specie nel caso di predisposizione.

Selenio

Sale minerale che svolge una funzione antiossidante di base davvero importante. Se ne trova molto nel pesce, nei molluschi, nelle patate e nei cereali.

Ricordiamo che anche un’alimentazione vegetariana o vegana permette di avere un buon introito di sali minerali ma occorre che ci sia una buona spinta alla variazione degli alimenti.

Come reintegrarli

Quando capire se dobbiamo assumere sali minerali? Stanchezza, nervosismo, insonnia e crampi sono tutti sintomi di carenza di alcuni sali minerali. Supplementare sali che non sono ben assorbiti dal nostro organismo non conviene e dovremmo quindi informarci bene sulle nostre condizioni di salute al fine di selezionare integratori con sali fortemente assorbibili e giusti per noi.

Per bilanciare la carenza indotta dalla sudorazione si possono assumere integrazioni per via orale in pasticche che si assumono per bocca o si disciolgono in acqua o in forma di polvere. Di solito è preferibile l’assunzione al mattino. Alcuni integratori vitaminici e minerali andrebbero assunti vicino o durante i pasti (colazione, pranzo o cena). Esistono anche gli integratori a base di fibra (chitosano, guar, glucomannano, psyllium, ecc.). Che siano in bustine o compresso, oltre che in estate per via della sudorazione, gli integratori andrebbero assunti sempre quando la dieta alimentare è carente di minerali, quando si pratica sport e attività fisica o se sopraggiunge disidratazione da dissenteria o ad altre condizioni cliniche particolari.