Cos’è la borsa ostomica e a cosa serve

Applicata in seguito ad una stomia, la borsa ostomica è uno speciale sacchetto posto all'esterno dell'addome: ecco come funziona

Col termine di borsa ostomica (in inglese stoma bag) si intende una specie di sacchettino che serve a raccogliere feci e urine che il corpo non è in grado di metabolizzare.

Il suo nome deriva dalla stomia intestinale, un’apertura che viene creata chirurgicamente sull’addome così da consentire la fuoriuscita di feci e urine dall’organismo. Queste, anziché essere eliminate in maniera fisiologica dall’organismo, vengono fatte confluire nell’apposito sacchetto applicato, a causa della compromissione di un tratto dell’apparato urinario o digerente a causa di un tumore, o di una malattia infiammatoria cronica. Dall’aspetto simile a quello della mucosa interna della bocca, la stomia (che può essere temporanea o definitiva) può essere considerata un organo sprovvisto di terminazioni nervose e di muscoli, che non provoca dolore ma che non può essere controllato.

Tre sono i tipi di stoma: la colostomia, che fa fuoriuscire sulla superficie dell’addome una piccola porzione di colon; l’ileostomia, che fa fuoriuscire il tratto finale dell’intestino tenue; e l’urostomia, che abbocca l’uretere alla parete addominale e convoglia l’urina emessa dai reni all’interno di una sacca di raccolta esterna. La borsa ostomica serve proprio a proteggere l’apertura, e a raccogliere feci e urine in seguito all’intervento. La persona stomizzata, giorno dopo giorno, impara a curare autonomamente la sua stomia, e a capire quale sistema di raccolta e quali adesivi sono più adatti alla sua situazione. Una volta che ci si abitua, è possibile trascorrere una vita del tutta normale, fatta di lavoro e di hobby, di viaggi, d’amore e di sport.

Sono diversi, i dispositivi per la stomia disponibili: ci sono borse ostomiche di diverse dimensioni e di diverso colore, coi più svariati tipi di adesivi e con la capacità di rispondere ai più diversi stili di vita. Ci sono borse ostomiche progettate per essere applicate su rigonfiamenti, ernie e sporgenze, ci sono modelli con aggancio meccanico che emettono un rassicurante click sonoro, ci sono modelli adatti ai fisici più esili e altri pensati per chi fa una vita molto attiva. Perché, ciò che è davvero importante, è capire che – una persona stomizzata – può vivere la sua vita come prima. E non ha motivi per sentirsi diverso.

Cos’è la borsa ostomica e a cosa serve