Tutti i rimedi per i talloni duri e screpolati

Scarpe chiuse e sabbia della spiaggia possono causare talloni duri e screpolati: scopri i migliori modi per risolvere il problema

I talloni duri e screpolati sono tra i problemi cutanei più diffusi. Alte temperature, sudore e altri fattori esterni provocano infatti rossore, infiammazione e desquamazione della pelle dei piedi, provocando dolore e danneggiando anche l’immagine. Anche tu ti trovi a dover combattere questo fastidioso problema? Scopriamo quali potrebbero essere le cause e quali sono i rimedi più efficaci.

Talloni duri e screpolati: le cause

Spesso a provocare la desquamazione dei talloni non è un unico fattore, ma un vero e proprio insieme di motivazioni. Il problema può essere originato da cattive abitudini, uno stile di vita malsano e, nei casi più gravi, anche da vere e proprie patologie. Ecco quali sono le principali cause all’origine del problema:
Scarsa idratazione: l’aridità del piede è la principale responsabile di screpolature e desquamazioni. Il mancato utilizzo di creme idratanti e nutrienti, così come il contatto prolungato con sostanze irritanti possono eccessivamente inaridire la pelle del piede.

  • Camminare a piedi nudi: il contatto con il suolo, e quindi con polveri e sporco, può irritare la pianta del piede e predisporre il soggetto a secchezza della pelle.
  • Utilizzare prodotti cosmetici aggressivi: può favorire la formazioni di taglietti sulla punta del tallone.
  • Indossare scarpe senza calzini: provoca sfregamento e sudore, formando anche calli, duroni e infezioni locali.
  • Praticare alcuni tipi di sport come arti marziali, danza o nuoto: può portare il piede ad avere continuo attrito col suolo o con prodotti agenti e irritanti.
  • Alcune anomalie del piede, come avere il piede piatto o anomalie nell’allineamento delle ossa del metatarso può favorire la screpolatura sul tallone
  • Obesità e gravidanza: costretto a sopportare carichi anomali ed esagerati di lavoro, il piede si fessura e si screpola facilmente perché urta pesantemente contro la calzatura
  • Malattie della pelle (psoriasi) o malattie metaboliche (diabete) rendono le persone maggiormente esposte a lesioni cutanee di vario genere.

Talloni duri e screpolati: i rimedi

Qualora i fastidi al tallone non siano collegati a particolari patologie cliniche, si possono facilmente risolvere con rimedi naturali e senza l’ausilio di un medico. Ecco alcuni metodi casalinghi particolarmente efficienti:

  • Gli oli vegetali sono degli ottimi alleati per curare i piedi screpolati. Scegliete olio di oliva, sesamo o cocco e utilizzatelo per un paio di giorni poco prima di andare a letto, così che abbia tempo sufficiente per penetrare completamente nella pelle. L’unguento va applicato sui talloni e sulle suole delle scarpe dopo aver lavato i piedi ed averli asciugati correttamente. Già dal mattino seguente, i talloni saranno più morbidi.
  • La farina di riso evita le screpolature e la secchezza della pelle rimuovendo la pelle morta. Preparate un impasto con farina di riso, cucchiaini di miele o aceto, e massaggiate sui piedi dopo averli lavati. Il metodo va ripetuto almeno due volte a settimana.
  • Anche il limone può ammorbidire notevolmente la pelle ruvida che causa crepe sul tallone. Ogni sera provate ad immergere i piedi in una bacinella di acqua tiepida con l’aggiunta di limone per 10 – 15 minuti. Successivamente massaggiate con pietra pomice ed asciugate.
  • Glicerina e acqua di rose sono un mix vincente contro le desquamazioni: la prima ammorbidisce infatti la pelle, la seconda apporta benefici anti-infiammatori grazie alle sue vitamine anti-ossidanti A, B3, C, D e E. Basta mescolare quantità uguali di glicerina e acqua di rose e strofinare il miscuglio sui talloni e i piedi ogni giorno, prima di andare a letto la sera.
  • Le banane mature, grazie alle loro proprietà idratanti, rappresentano uno dei rimedi domestici più economici per curare i talloni screpolati e secchi. Sbucciatene un paio e preparate una poltiglia da applicare sui piedi puliti. Lasciate riposare per 10 – 15 minuti, in modo tale che la pelle possa assorbire il nutrimento naturale presente nelle banane. Risciacquate delicatamente con acqua tiepida e, successivamente, immergete in acqua fredda per 5 – 10 minuti.
  • Anche il miele ha delle note proprietà antibatteriche. Mescolatene una tazza ogni giorno in una vasca di acqua calda e immergete i piedi a mollo per 15-20 minuti. Risciacquate poi delicatamente, e nel giro di qualche settimana avrete risolto tutti i vostri problemi.
  • Infine, affidatevi al burro di karité. Prelevatene un cucchiaino e riscaldatelo leggermente tra i palmi delle mani oppure a bagnomaria per applicarlo sui talloni senza fatica. Indossate dei calzini di cotone per proteggere i piedi durante la notte e al mattino risciacquate l’impacco con acqua tiepida e sapone delicato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutti i rimedi per i talloni duri e screpolati