Capelli: lunghi vs corti, vantaggi e svantaggi

A ogni donna il proprio stile, ma è indubbio che la guerra fra i capelli corti e quelli lunghi sia sempre aperta. Tu da che parte stai?

Da tempi non sospetti c’è chi preferisce portare i capelli lunghi adducendo mille motivazioni a supporto e chi quelli corti, attribuendo questa scelta ad altrettanti motivi. A questi si aggiungono i motivi “di gusto maschile” che in questo articolo non indagheremo, perché ci piace pensare che in fatto di stile il proprio compagno non debba metter il naso. Poi se lo vuoi sedurre assecondandolo… considera l’hair-style un’arma in più che si aggiunge a look, profumi e sensualità.

1. Capelli lunghi vs corti: i vantaggi dei corti

L’aggettivo che più ricorre quando si parla di capello corto è “comodo“. I capelli corti sono facili da gestire in moltissime occasioni: sono facili da pettinare, da lavare, da asciugare. Sono assolutamente indicati per il “summer time” soprattutto quando il blu del mare diventa irresistibile. Potremmo passare ore a raccontare dei vantaggi dei capelli corti in barca a vela, in campeggio in giro per il mondo, quando il vento soffia come a Trieste e quando la pioggia cade battente e sai che il crespo non dona a nessuna donna, nemmeno a Gisele Bundchen. Il bello dei corti è che puoi cambiare stile come vuoi: una schiuma strutturante quando vuoi il volume, un gel o una cera quando preferisci l’effetto bagnato. E lo stile è sempre assicurato se il taglio e il colore sono trendy. Il secondo aggettivo ricorrente per i capelli corti? Sicuramente “cool”.

2. Capelli lunghi vs corti: gli svantaggi dei corti

Lo svantaggio evidente è che, se decidi di cambiare, non è così immediato. Giocare sul colore è semplice, ma farli ricrescere richiede una sessione dall’hair stylist per l’extension. Se poi vuoi qualcosa di particolare devi affidarti alla tua creatività e andare di fasce o cerchietti trendy adatti per i capelli corti, forcine fashion e simpatiche mollette. L’altro svantaggio è la difficoltà nel farli ricrescere: il problema non sta nel pazientare di fronte a un ricrescita di un centimetro al mese, ma nel tenerli “in ordine” e trovare un taglio che di volta in volta ti permetta di uscire di casa senza che si capisca che sei nel momento del passaggio dal corto al lungo.

3. Capelli lunghi vs corti: i vantaggi dei capelli lunghi

Versatili, femminili, adatti a mille acconciature: trecce, raccolti, code e half bun. Puoi giocarci come vuoi e quando vuoi. Ti stanchi e li raccogli in uno chignon, li vuoi tenere sciolti, basta una piastra per essere al top. Preferisci un mezzo raccolto? Basta un elastico da tenere in tasca: l’effetto messy è ancora il trend delle sfilate. E poi i capelli lunghi rappresentano l’antistress preferito di tutti: giocare con le ciocche, accarezzare i capelli sulle lunghezze e farsi accarezzare da chi ti ama: una coccola tra le coccole.

4 Capelli lunghi vs corti: gli svantaggi dei capelli lunghi

Se i vantaggi dei capelli lunghi sono molti, altrettanti, se non di più, sono gli svantaggi. A cominciare dal processo di cura. L’asciugatura e la messa in piega richiedono molto tempo e se sbagli, devi incominciare tutto da capo. Se non gli asciughi perfettamente si increspano, e poi tendono a rovinarsi molto velocemente, perciò oli, balsami, maschere nutrienti e mix naturali specifici non sono mai abbastanza. Appena le doppie punte fanno capolino bisogna spuntarli, per la gioia del tuo parrucchiere. Anche ottenere una capigliatura voluminosa a volte è molto difficile se hai i capelli lunghi e sottili: non sempre basta una mousse come per i capelli corti.

Lunghi o corti? Se sei indecisa, puoi sempre optare per una scelta di misura: in medio stat virtus dicevano gli antichi, e in effetti il bob – e tutte le sue declinazioni – è ancora un trend da cavalcare.

Capelli: lunghi vs corti, vantaggi e svantaggi