Autismo, 7 (piccoli) segnali che sono un campanello d’allarme

Riconoscere i sintomi dell'autismo potrebbe risultare particolarmente difficile. Ecco 7 segnali considerati un possibile campanello d'allarme

A più di settant’anni dalla definizione di autismo, identificato dallo psichiatra Leo Kanner nel 1943, ci sono ancora molte incertezze sulla classificazione e sulle cause di questo disordine dello sviluppo neurologico. I sintomi dei disturbi dello spettro autistico compaiono solitamente prima dei tre anni di età: il bambino mostra inizialmente difficoltà di linguaggio e di comunicazione, nonché di contatto emotivo, sia con i genitori che con i coetanei. Tuttavia, le sfumature e le manifestazioni della sindrome possono essere anche molto diversi, il che rende spesso difficoltosa la diagnosi. Ecco 7 segnali che possono costituire un campanello d’allarme.

  1. Non interagisce con le persone che lo circondano

    Solitamente, i bambini sono per loro natura estremamente curiosi e amano interagire con i propri genitori o con i parenti. Se vostro figlio non interagisce in alcun modo con le persone che lo circondano, non sorridono, non guardano negli occhi, non dimostrano gioia, sorpresa o curiosità, potrebbe essere un campanello di allarme.

  2. Non risponde al proprio nome

    Molti bambini cominciano a rispondere al proprio nome presto, altri più tardi. Tuttavia, se non reagiscono sentendosi chiamare dopo i dodici mesi, potrebbe essere un possibile segnale di autismo.

  3. Non mostra interesse verso le persone

    Di solito, i bambini cercano sempre l’approvazione e l’attenzione degli adulti. Chi soffre di disturbi dello spettro autistico, invece, mostra scarso interesse verso chi lo circonda. Potrebbe non sorridere, non cercare il contatto visivo, non indicare gli oggetti per mostrare interesse verso di loro, come ad esempio un aereo che vola.

  4. Non riproduce i versi tipici del bebé

    Durante i primi mesi di vita, il neonato comincia ad imitare i suoni che sente dai genitori,  balbettando i primi versi molto presto. Chi soffre di autismo, potrebbe avere invece un ritardo nelle capacità comunicative.

  5. Non gioca con gli altri bambini

    Se vi accorgete che vostro figlio evita di giocare con gli altri bambini, preferendo invece farlo da solo, o non sembra a suo agio nell’interagire con gli altri, potrebbe essere un campanello d’allarme.

  6. Non imita gli altri

    I bambini sono solitamente molto interessati al mondo e alle persone che li circondano. Sin dal primo compleanno, interagiscono con gli altri, copiando parole e azioni e ripetendo semplici gesti, come battere le mani o aprire e chiudere la manina in segno di saluto. Chi è affetto da autismo, invece, appare disinteressato a ciò che lo circonda.

  7. Si chiude in se stesso

    I bambini affetti da autismo sono molto sensibili ai cambiamenti nell’ambiente in cui vivono o nella routine. Un bimbo che a malapena registra suoni e immagini del mondo esterno, difficilmente svilupperà normali capacità di comunicazione e relazione, così come uno che ne è sopraffatto tenderà a chiudersi in se stesso e a isolarsi, evitando di cercare conforto in abbracci o coccole.

Autismo, 7 (piccoli) segnali che sono un campanello d’allarme