Roberto Russo e Monica Vitti, storia di un grande amore

Un amore travolgente e unico: è stato quello fra Roberto Russo e la grande attrice Monica Vitti

Un amore indissolubile, che è durato quasi cinquant’anni, quello fra Roberto Russo e Monica Vitti. Regina del cinema e attrice unica, la Vitti ha segnato in modo indelebile la storia del cinema italiano. La sua carriera è legata al nome di grandissimi registi. Primo fra tutti Michelangelo Antonioni, con cui lavorò ne L’Avventura, ma anche in La Notte, L’Eclisse e in Deserto rosso. A mettere in luce la sua innata verve comica però sarà Mario Monicelli, che la dirigerà in Ragazza con la Pistola.

Addio a Monica Vitti

Il 2 febbraio 2022 Monica Vitti ci ha lasciato. (GUARDA LE FOTO) A dare l’annuncio della sua morte è stato Walter Veltroni con un tweet, su richiesta dell’amore di una vita dell’attrice, suo marito Roberto Russo. Questo il messaggio: ”Roberto Russo, il suo compagno di questi anni, mi chiede di comunicare che Monica Vitti non c’è più. Lo faccio con grande dolore, affetto, rimpianto”. La Vitti aveva 90 anni, compiuti il 3 novembre 2021. Dal 2002 si era ritirata a vita privata a causa di una malattia degenerativa simile all’Alzheimer. A ricordarla anche il direttore della Rai durante la conferenza stampa del Festival di Sanremo.

Gli amori di Monica Vitti

Un talento straordinario e la capacità di passare da ruoli comici a drammatici con disinvoltura hanno reso Monica Vitti un’attrice amatissima. L’abbiamo vista accanto ad Alberto Sordi in Amore mio aiutami e Polvere di Stelle, divisa fra Marcello Mastroianni e Giancarlo Giannini nella pellicola Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca di Ettore Scola. Per non parlare di Scandalo Segreto, il film che ha segnato, nel 1990, il suo passaggio alla regia.

Monica Vitti, il matrimonio con Roberto Russo

Occhi da gatta, voce straordinaria e bellezza unica, Monica Vitti ha avuto pochi amori nella sua vita. Tre le love story che hanno segnato la sua esistenza, tutte lunghe e importanti. La prima con Michelangelo Antonioni, regista a cui è stata legata per diverso tempo. In seguito ha vissuto una relazione con Carlo Di Palma, direttore della fotografia incontrato a metà degli anni Settanta. Ma il suo grande amore resta Roberto Russo, fotografo di scena, regista e suo compagno per oltre quarant’anni. I due si sono sposati il 28 settembre 2000, in Campidoglio, dopo ben 27 anni di fidanzamento.

Una storia d’amore intensa, vissuta sempre lontano dai riflettori, e un legame divenuto ancora più forte anche dopo che l’attrice si è ritirata dalle scena. La coppia viveva a Roma, dove Roberto si è preso cura di Monica Vitti, da quando la malattia che le ha danneggiato la memoria. Molto riservato, Russo aveva deciso di rompere il silenzio per parlare delle condizioni di salute dell’attrice. “Ci conosciamo da 47 anni – aveva spiegato -, nel 2000 ci siamo sposati in Campidoglio e prima della malattia, le ultime uscite sono state alla prima di Notre Dame de Paris e per il compleanno di Sordi. Ora da quasi 20 anni le sto accanto e voglio smentire che Monica si trovi in una clinica svizzera, come si diceva: lei è sempre stata qui a casa a Roma con una badante e con me ed è la mia presenza che fa la differenza per il dialogo che riesco a stabilire con i suoi occhi, non è vero che Monica viva isolata, fuori dalla realtà”. E ora l’annuncio della morte.