Chi era George Segal: i suoi film indimenticabili

L'attore è stato candidato all'Oscar e ha vinto un Golden Globe, i ruoli più importanti della carriera

Dal cinema alla televisione, in grandi ruoli e celebri pellicole: George Segal è stato uno dei grandi interpreti della settima arte, lasciando in eredità alcune parti indimenticabili. Nato il 13 febbraio del 1934, si è spento il 23 marzo 2021 a 87 anni, da quanto si apprende da Deadline la moglie ha affermato che il decesso è avvenuto a causa di “complicazioni dovute a un intervento chirurgico di bypass cardiaco”.

Una lunga carriera, quella di George Segal, costellata di successi e con qualche riconoscimento.

La passione per la recitazione ha dato vita anche a studi specifici con la frequentazione, e il diploma come attore e musicista, alla Columbia University. Il suo debutto sul grande schermo è avvenuto nel 1961 con il film Giorni senza fine di Phil Karlson, mentre l’esordio come protagonista è avvenuto grazie a Qualcuno da odiare del 1965 diretto da Bryan Forbes in cui interpreta il caporale King. Uno dei riconoscimenti più prestigiosi arriva l’anno successivo con l’unica candidatura al Premio Oscar della sua carriera, che ottiene grazie alla parte di Nick nel film indimenticabile Chi ha paura di Virginia Woolf?  in cui recita al fianco di Elizabeth Taylor e Richard Burton. Tra le altre pellicole a cui ha preso parte nel corso degli anni Sessanta si possono ricordare Quiller Memorandum del 1966 di Michael Anderson e Il ponte di Remagen di John Guillermin del 1969.

Da non dimenticare Il gufo e la gattina, film del 1970 diretto da Herbert Ross in cui lavora con Barbra Streisand e porta in scena Felix, aspirante scrittore. Vince il Golden Globe, invece, grazie a Un tocco di classe del 1973 di Melvin Frank, qui recita accanto a Glenda Jackson che per il ruolo di Vicki Allessio vince l’Oscar e il Golden Globe.

Lavora con Robert Redford, invece, in La pietra che scotta  di Peter Yates. Tornerà poi a recitare con Barbra Streisand nel 1996 nel film L’amore ha due facce, diretto dall’attrice. Mentre tra le pellicole da ricordare si può citare anche California Poker di Robert Altman, Non rubare… se non strettamente necessario di Ted Kotcheff con Jane Fonda o Senti chi parla di Amy Heckerling con John Travolta e Kristie Alley.

Sul fronte televisivo George Segal ha preso parte ad alcuni progetti, tra questi Just Shoot Me! serie che gli ha permesso di essere candidato ai Golden Globes e The Goldbergs dal 2013.

George Segal è stato sposato tre volte. La prima nel 1956  con Marion Sobel, dal loro amore sono nate le figlie Elizabeth e Polly. Il secondo matrimonio è arrivato nel 1983 con Linda Rogoff, con lei l’attore è stato insieme fino al 1996, quando la donna è morta. Le nozze successive sono state con Sonia Schultz Greenbaum.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi era George Segal: i suoi film indimenticabili