“Non ci siamo mai arrese”. Luciana Littizzetto riabbraccia la “figlia” fuggita da Minsk

Luciana Littizzetto riabbraccia un'amica speciale, Svetlana, fuggita da Minsk e ora approdata in Italia: il tenero scatto su Instagram

Alla fine Luciana Littizzetto è riuscita a riabbracciare la sua Svetlana, una persona davvero speciale che ha accolto quando era ancora bambina. La comica torinese ha condiviso un post sul proprio profilo Instagram, felice e sorridente al fianco della giovane ragazza fuggita da Minsk e che è riuscita a raggiungere l’Italia. Non solo un’amica, ma quasi una figlia per “Lucianina”, che ha commentato raggiante l’atteso incontro dopo anni di lontananza: “Non ci siamo mai arrese. Ed eccoci qua. Felici”. Il segreto e la storia del loro rapporto speciale.

Luciana Littizzetto riabbraccia Svetlana: “Ed eccoci qua. Felici”

Da sempre vicina alle persone più deboli, più fragili, più emarginate, Luciana Littizzetto è ormai simbolo in televisione di empatia, inclusione e accoglienza. E si mostra sui social più raggiante che mai quando finalmente, dopo anni di lontananza, ha potuto riabbracciare una persona per lei davvero speciale. Si chiama Svetlana, è bielorussa, ha 24 anni e insegna tedesco a Minsk: il loro primo incontro avvenne quando lei era ancora bambina, grazie al progetto Chernobyl, e da quel momento è diventata come una figlia adottiva per la comica torinese.

Gli ultimi anni sono stati difficili per loro, segnati non solo dall’emergenza Coronavirus ma anche dalla guerra in Ucraina, che le hanno portate a non vedersi per tanto tempo. Svetlana, infatti, negli ultimi anni è rimasta a Minsk per proseguire la sua attività lavorativa e soltanto adesso, dopo un lungo periodo di apprensione, è finalmente rientrata in Italia e ha potuto riabbracciare la sua grande amica, Luciana Littizzetto.

“E alla fine…Svetlana è quiiiiiiii!!! Ogni tanto in questi mesi pensavo che non ci sarei riuscita a riportarla in Italia. Non capivo se fosse solo difficile o proprio impossibile. Ma non mi sono arresa. Non ci siamo mai arrese. Ed eccoci qua. Felici“: così la comica torinese, braccio destro di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa, ha accolto la sua grande amica dopo un lungo distacco. Le mascherine in volto non spengono affatto i loro sorrisi, e il loro abbraccio nel post Instagram condiviso dalla conduttrice vale più di mille parole.

Svetlana, il rapporto speciale con Luciana Littizzetto

Il rapporto tra Luciana Littizzetto e Svetlana è nato tantissimi anni fa, quando la comica decise di accogliere la ragazza, all’epoca ancora bambina, in occasione del progetto Chernobyl. Un progetto di accoglienza dei minori dedicato ai bambini provenienti dalla Bielorussia e colpiti dal disastro nucleare di Chernobyl del 1986. I bambini, che provengono principalmente da condizioni di vita disagiate o da istituti o case famiglia, sono ospiti di famiglie italiane per un breve periodo di tempo, generalmente non meno di un mese.

Tra l’emergenza Covid e la guerra in Ucraina, le reunion di Luciana Littizzetto e Svetlana sono state sempre meno frequenti. Ma, nonostante gli ostacoli della vita, si sono ora finalmente ritrovate. Svetlana avrà anche l’occasione di ritrovare i figli adottivi della comica torinese, Vanessa e Jordan. La famiglia si riunisce e la Littizzetto non può essere più felice di così: dopo la fuga da Minsk, per Svetlana è ancora tempo di coltivare il rapporto speciale con la sua, ormai a tutti gli effetti, “mamma adottiva”.