Heather Parisi: “Fare figli in età avanzata è un valore aggiunto”

Heather Parisi replica a chi critica la scelta di diventare mamma over 50, come Brigitte Nielsen. “Diventare genitori in età avanzata è un bene”

Heather Parisi torna sull’argomento “figli over anta”. Dopo che la sua scelta di avere i due gemelli, Dylan ed Elizabeth, a 50 anni compiuti suscitò molto clamore all’epoca, in questi giorni la ballerina e show girl ha ribadito la sua opinione. Complice la notizia della quinta maternità di Brigitte Nielsen, avvenuta a 54 anni.

La Parisi, che vive ad Honk Kong con il marito Umberto Anzolin e figli, ha pubblicato sul suo profilo Instagram una bella immagine dei suoi bambini (che la seguono ovunque, anche perché Heather pratica l'”home-schooling“) e un lungo commento che dice:

Molti dicono che diventare genitori in età avanzata non sia un bene. Io penso esattamente il contrario. Penso che la “maturità” di un genitore sia un valore aggiunto al pari dell’esperienza, della consapevolezza e della tranquillità economica che solo anni di vita vissuta possono dare. Anche se poi sono convinta che, avessi incontrato Umberto prima, avremmo messo su una squadra di calcio !!! … H*

Inevitabili i commenti più disparati suscitati dal post. Tra chi scrive: “Ognuno secondo me è libero di fare le proprie scelte con la consapevolezza che ci potrebbero essere dei rischi o non esserci…non sta a nessuno giudicare le scelte degli altri…ognuno è libero di decidere senza essere criticato o giudicato…”, a chi replica: “Scientificamente è una follia”.

Anche se a prevalere sono i giudizi del tipo: “Non esiste un’età giusta per fare o per non fare niente! Esiste solo il MOMENTO giusto ❤”

Heather Parisi: “Fare figli in età avanzata è un valore a...