Corvaglia-Canalis: perché non serve a niente continuare a chiedere

Sono passati due anni dalla rottura tra Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia e ad ogni intervista di una delle due si ritorna sempre su quello. Senza ottenere nulla

L’Amica Speciale Semplicemente #unadivoi

In questi giorni sono usciti diversi articoli sull’ultima intervista rilasciata da Maddalena Corvaglia, che partirà a breve con un programma suo sulle moto (Motor Trend Mag, in onda dal 5 aprile dal lunedì al venerdì alle 12.30 su Motor Trend -canale 59- e in streaming su Discovery+), da sempre sua grande passione, e quasi tutti hanno titolato infilandoci dentro Elisabetta Canalis. Lasciando intendere, soprattutto, che Maddy avesse spiegato e chiarito una volta per tutte il motivo della loro rottura.

Ovviamente, leggendo gli articoli e arrivati al punto di interesse focale, si incappava inevitabilmente nell’ennesimo “No comment, non vorrei parlare di questo argomento”. Come fa tra l’altro da anni anche la Canalis. L’unico riferimento palese, e non troppo di buon auspicio è stato un: “Sono del segno della Vergine e ci metto un po’ a metabolizzare il dolore. Amo incondizionatamente, ma posso alzare muri difficili da buttare giù“.

Sono  passati ormai due anni dalla loro rottura, avvenuta nel 2019, due anni di congetture, illazioni, gossip sulla fine della loro fraterna amicizia. E ormai, l’interesse dovrebbe essere scemato, in fondo è pieno il mondo  – dello showbiz e non –  di rapporti intimi che vanno in frantumi, quasi sempre per motivi economici. Proprio come è successo a loro due.

Perché ormai, lo si è capito, perché lo hanno scritto praticamente tutti, che alla base del loro litigio c’è stata l’avventura professionale iniziata insieme: quella palestra aperta a Los Angeles, Sky View LA, con tanto di vista mozzafiato sulla città degli angeli, quando Maddy, ai tempi sposata con Stef Burns, si trasferì anche lei oltreoceano. Ma come dicono i saggi, mai mettersi in affari con parenti e amici: quando la Corvaglia è tornata in Italia, in seguito alla separazione, a Ely è rimasta sul groppone la gestione degli affari.

Capito e archiviato il motivo, non sarebbe  il caso di volare oltre? Tanto, è chiaro al mondo, le due non faranno mai pace, almeno non in tempi brevi, e continuare  a chiedere non fa che accrescere insofferenza e fastidio. Consoliamoci riguardando i loro memorabili stacchetti sul bancone di Striscia, quando erano ancora giovani, amiche e spensierate. E facciamocene una ragione: come cantava Venditti  “Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano”. Chissà mai….

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Corvaglia-Canalis: perché non serve a niente continuare a chiedere