Sanremo 2022, i festeggiamenti alternativi di Elisa sono divertimento puro

Elisa non poteva far altro che stupire tutti sul palco di Sanremo 2022, ma è riuscita ad essere unica anche nei festeggiamenti in piena notte

Se c’è una cosa di cui possiamo essere sicuri, è che Elisa non è un’artista convenzionale. I suoi festeggiamenti dopo il secondo posto nella classifica del Festival ne sono stati una prova, perché la cantante ha ben pensato di girare sul lungomare di Sanremo sopra il suo skate, in piena notte e con lo stesso vestito indossato sul palco dell’Ariston che l’ha resa davvero magica.

Elisa, la notte in skate per festeggiare il podio

Sanremo 2022 si è concluso nell’unico modo in cui avrebbe potuto, includendo Elisa almeno nel podio finale con il suo brano O forse sei tu, che fin da subito è risultato uno dei più ascoltati. Per festeggiare il suo secondo posto in classifica, la cantante ha utilizzato un metodo di gran lunga alternativo: di notte, dopo il Festival e dopo la conferenza stampa, è salita sul suo skateboard e ha percorso la riviera della città di Sanremo con addosso l’abito bianco di scena. In quel momento una sola passante si trovava proprio lì, e nel video la si intravede fermarsi per guardarla quasi incredula perché dopotutto non capita tutti i giorni di trovarsi davanti Elisa Toffoli su uno skate e con un abito del genere, quasi come fosse uscita da un film di Ozpetek.

Un’immagine suggestiva, sarà per il vestito bianco svolazzante che l’ha fatta sembrare quasi un angelo o sarà pure per l’ammirazione che dovremmo provare per il suo modo di essere. Una professionista che si è messa in gioco e che riesce a inserire nelle sue esperienze anche un po’ di leggerezza.

“Niente di più”, ha scritto Elisa nella didascalia del video che ha ricevuto solo commenti positivi e pieni di cuori per lei e per la sua anima che traspare in ogni cosa che fa: gentile, eterna bambina, ma allo stesso tempo una grande professionista e perfezionista. Non si ha mai la sensazione che arrivi sul palco impreparata, lei ha studiato e continua a studiare nonostante potrebbe permettersi più improvvisazione; ma forse è proprio questa la chiave del suo successo: per Elisa la musica è una cosa davvero seria e lo dimostra ogni volta, e il contrasto con il suo carattere poi divertente e spensierato – almeno nei momenti di svago – diventa alla fine una cosa vincente.

Elisa, la commozione e la grandezza di un’artista

Tornata sul palco dell’Ariston dopo ben 21 anni dalla sua vittoria con Luce (Tramonti a Nord Est), Elisa lo ha fatto in punta di piedi, scalza, priva di ogni impalcatura. Su quel palco c’erano solo lei, la sua voce, la sua semplicità e suo marito Andrea Rigonat, con il quale ogni sera, proprio durante l’esibizione, ha scambiato un piccolo sguardo d’intesa e d’amore.

Ogni sera, poi, un vestito bianco che rimandava ovviamente all’abito indossato da lei proprio la sera della sua vittoria nel 2001. Potremmo definirlo un filo conduttore tra il passato e il presente in cui non è cambiato quasi niente, a parte – forse – la consapevolezza di Elisa come artista; per il resto, lei sembra sempre essere in un mondo un po’ fatato, come se la musica la portasse in un’altra dimensione in cui riesce a trascinare chiunque l’ascolti.

Elisa aveva già dato dimostrazione della sua emozione attraverso il suo profilo ufficiale di Instagram, con un video che la ritraeva con dei patch per le occhiaie in posa e nel frattempo le lacrime di commozione o adrenalina pre Sanremo. Il suo è stato un Festival degno di nota e, ancora una volta, ha sicuramente lasciato il segno.