Perché è famoso Luca Marinelli, il nuovo Diabolik

Luca Marinelli è pronto per essere il nuovo Diabolik: i ruoli più importanti della sua carriera e l'apice del successo

Luca Marinelli sarà il nuovo Diabolik nel film diretto da Manetti Bros al fianco della bellissima Miriam Leone nei panni di Eva Kant, in uscita giovedì 16 dicembre 2021.
Marinelli vanta una carriera piena di successi negli ultimi anni, e soprattutto un grande numero di fan per tutti i ruoli che ha ricoperto, da Cesare nel film Non essere cattivo, a Lo Zingaro in Lo chiamavano Jeeg Robot.

Luca Marinelli, i ruoli più importanti che l’hanno portato al successo

Luca Marinelli, classe 1984, è figlio del doppiatore Eugenio Marinelli. Diplomato al liceo classico e successivamente all’Accademia nazionale d’arte drammatica, fa il suo debutto sul piccolo schermo attraverso una comparsa nella fiction I Cesaroni.

La notorietà, però, inizia ad arrivare nel 2010 grazie al film La solitudine dei numeri primi, in cui interpreta il ruolo di Mattia Balossino, ma la vera esplosione della sua carriera avviene nel 2015. Inizialmente accanto al collega Alessandro Borghi, nei panni di Cesare, nel drammatico lungometraggio Non essere cattivo; nello stesso anno prende parte nel cast di Lo chiamavano Jeeg Robot, film di Gabriele Mainetti, in cui interpreta Lo Zingaro, rendendo celebre la scena in cui canta Un’emozione da poco di Anna Oxa.

Grazie a questa interpretazione, Luca Marinelli vince il David di Donatello come miglior attore non protagonista, un Nastro d’argento e un Ciak d’oro. Da qui un successo dopo l’altro per l’attore, chiamato ad interpretare anche l’indimenticabile Fabrizio De André nel 2017.

 

Martin Eden e il discorso per La Coppa Volpi a Venezia 

Nel 2019, Luca Marinelli arriva sul grande schermo nel ruolo di Martin Eden, di Jack London. Una recitazione memorabile che gli ha regalato il premio Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Indimenticabile anche il suo discorso, premio tra le mani: “Vorrei dedicare questo premio a tutte le persone splendide che sono in mare, a salvare altri esseri umani che fuggono da situazioni inimmaginabili. E grazie anche per evitarci di fare una figura pessima con noi stessi e con il prossimo”. Un discorso che ha fatto storcere il naso a qualcuno che lo ha accusato di “fare politica”, ma Luca Marinelli quel giorno ha portato sul palco e in diretta televisiva un discorso sull’umanità che è rimasto impresso nel cuore di tante persone.

 

Diabolik, il film con Miriam Leone

Il 16 dicembre uscirà in tutte le sale cinematografiche il nuovo film di Manetti Bros, Diabolik. Dopo una grandissima attesa, finalmente è arrivato il momento di vedere Luca Marinelli e Miriam Leone insieme, nei ruoli di Diabolik e la bionda Eva Kant. Un altro volto conosciuto è sicuramente quello di Valerio Mastandrea, nei panni dell’ispettore Ginko.

Nel cast hanno preso parte anche Alessandro Roja, Serena Rossi, Roberto Citran, Luca Di Giovanni, Antonino Iuorio, Vanessa Scalera, Daniela Piperno, Pier Giorgio Bellocchio e la fantastica Claudia Gerini.

Il film è stato ambientato e girato in Italia, e racconta proprio del primo incontro tra Diabolik e la super Eva Kant, interpretata da una splendida Miriam Leone che, per l’occasione, ha abbandonato la sua chioma rossa con la quale vinse Miss Italia.

 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché è famoso Luca Marinelli, il nuovo Diabolik