Paola Barale, tensioni dopo l’eliminazione da “Ballando”: cosa accade con Roly Maden

Come stanno i rapporti tra Paola Barale e Roly Maden dopo l'eliminazione da "Ballando con le stelle"? A "Oggi è un altro giorno" la coppia fa chiarezza

Nell’ultimo periodo i rapporti tra Paola Barale e Roly Maden hanno scricchiolato e non poco: ancora troppo cocente è la delusione per l’eliminazione da Ballando con le stelle. A Domenica In la situazione è precipitata dopo un duro affondo del maestro di danza alla showgirl: ora, però, le cose sembrano essere cambiate. A Oggi è un altro giorno la coppia ha fatto chiarezza, spiegando come dopo i dissapori iniziali sia tornato il sereno: “Ci siamo mandati al diavolo. Ma è durato pochissimo“.

Paola Barale e Roly Maden, cos’è accaduto dopo l’eliminazione

La scottante eliminazione da Ballando con le stelle, in attesa della fase dei ripescaggi, ha provocato la delusione di Paola Barale e Roly Maden. La coppia sembrava essere una delle grandi scommesse di questa edizione, eppure è stata eliminata al televoto poche puntate fa e ha faticato ad attutire il brutto colpo.

I rapporti tra la showgirl e il suo maestro di danza in quest’ultimo periodo sembravano essersi decisamente incrinati, anche a fronte della delusione della Barale per le parole di Roly. “Paola è brava, ma ha un modo di imparare un po’ più lento rispetto alle altre ballerine”: il secco giudizio del ballerino nel corso di un collegamento telefonico a Domenica In, che sembrava aver di fatto scaricato le responsabilità dell’eliminazione alla sola showgirl.

Oggi, però, le cose sembrano essere cambiate: sul loro volto è rifiorita la complicità di poche settimane fa e si dicono pronti ai ripescaggi. Ospite a Oggi è un altro giorno, Paola Barale svela: “Non abbiamo litigato, sono quei confronti un po’ più accesi. Eravamo molto dispiaciuti del fatto che siamo usciti, quindi ci siamo mandati al diavolo. Ma è durato pochissimo. Io e Roly ci vogliamo bene“. Sembra dunque essere tutto risolto e, dopo le iniziali tensioni, è tornato il sereno nella coppia.

Paola Barale contro la giuria di “Ballando”: “Toni forti”

A Oggi è un altro giorno, nel corso del talk su Ballando con le stelle con numerosi ospiti in studio, Paola Barale ha anche commentato le recenti dinamiche nel dance show. Come il parapiglia scaturito dopo le parole di Selvaggia Lucarelli su Iva Zanicchi, sino al successivo affondo di Guillermo Mariotto sulla sua collega in giuria. “Toni forti. Sono d’accordo su quello che ha detto Selvaggia, non sono d’accordo sui toni”, il pensiero di Paola Barale.

La showgirl vede bene Iva Zanicchi come papabile vincitrice perché, oltre all’impegno nella danza, sa anche fare spettacolo a tutto tondo: “Iva è tanto altro, e sta facendo spettacolo. Questa non è solo una competizione di ballo. È un programma d’intrattenimento e Iva c’è dentro totalmente. Per questo avrebbe anche motivo di vincere, perché è super funzionale a Ballando con le stelle. Ma allo stesso modo Mariotto, che dà della scimmia che tira escrementi a Selvaggia, si è abbassato al livello di Selvaggia quando ha dato della squallida a Iva. La giuria a volte esagera e dovrebbe abbassare i toni”.

Paola Barale: i suoi 55 anni tra pubblico e privato

55 anni e ancora tanto da dare: Paola Barale, dopo l’avventura di Ballando con le stelle, non ha alcuna intenzione di fermarsi. Lo spettacolo sembra avere ancora bisogno di lei e, proprio sulla pista del dance show, ha ritrovato il sorriso di un tempo. Mancava ormai da anni dalla scena televisiva e, dopo l’exploit su Rai1, è ora pronta a spiccare nuovamente il volo. La sua carriera, d’altronde, parla da sé.

Intanto, anche nel lungo periodo dopo il distacco dalla tv, Paola Barale ha continuato a coltivare le amicizie di sempre. Come quella con Alba Parietti, con la quale spesso condivide momenti di grande complicità e scatti sui social a testimonianza di un affetto incondizionato. E se sul fronte sentimentale permane il silenzio, in attesa di novità, l’amicizia e la carriera continuano a sorriderle: la rinascita, in fondo, parte anche da qui.