Eurovision, “Brividi” va contro il regolamento: Mahmood e Blanco devono modificarla

Mahmood e Blanco dovranno proporre un'altra versione di "Brividi" all'Eurovision: il brano vincitore di Sanremo va contro il regolamento

Mahmood e Blanco saranno costretti a cambiare la loro Brividi: la versione del brano che abbiamo conosciuto al Festival di Sanremo non sarà quella che canteranno all’Eurovision Song Contest. Il duo che ha trionfato sul palco dell’Ariston dovrà rivedere la canzone che li ha portati alla vittoria, per adattarla al regolamento della kermesse che si svolgerà a Torino il prossimo maggio.

Eurovision, Mahmood e Blanco devono cambiare “Brividi”

Con Brividi a metà maggio Mahmood e Blanco rappresenteranno l’Italia all’Eurovison Song Contest 2022, che si terrà a Torino (dopo il trionfo dei Måneskin nel 2021 con Zitti e buoni). Il problema però è che dovranno adattare il brano che li ha portati alla vittoria al Festival di Sanremo al regolamento della kermesse, che prevede che i pezzi in concorso non superino la lunghezza di 3 minuti.

Brividi la supera di poco, con i suoi 3.29 minuti, e per questo dovranno leggermente modificarla per rientrare nei tempi previsti dal concorso canoro. A raccontarlo è stato lo stesso Mahmood in una recente intervista a Radio Italia: “Sì c’è un problema tecnico per l’Eurovision, perché la canzone è troppo lunga. Cercavamo in tutti i modi di accorciarla. Abbiamo provato a dire: ‘Ok, l’ultima parte la cantiamo senza base…’. Niente, sono proprio 3 minuti e dopo, non so, ti chiudono le tende“, ha detto scherzando l’artista.

Così lui e Blanco stanno di fatto rieditando il loro pezzo, per proporlo e potersi esibire all’Eurofestival. Ad occuparsene in questi giorni è il produttore della canzone, Michele Zocca aka Michelangelo, l’uomo dietro il successo del brano da record: “Sta cercando di fare l’impossibile – ha detto Mahmood – Lui dovrà tagliare 30 secondi e in una canzone sono tanti. Avrete quindi una versione diversa da quella del Festival, ma vi giuriamo che sarà bellissima comunque“.

Brividi, la canzone dei record di Mahmood e Blanco

Forse non se lo aspettavano neanche loro quando sono saliti per la prima volta sul palco del Festival di Sanremo. Ma Mahmood e Blanco con il brano Brividi hanno battuto ogni record. Il successo li ha travolti: sono finiti sulla copertina di Vanity Fair e al trionfo di Sanremo sono seguiti sempre più impegni, che li porteranno all’Eurovision.

Nel frattempo la loro canzone ha fatto il giro del mondo: a una settimana dal Festival è schizzata al 15esimo posto nella top 200 di Billboard, la classifica più autorevole del mercato discografico americano, facendo un balzo in avanti di 126 posizioni.

Anche in Italia non è certo da meno: Brividi è stato certificato Disco di platino a una sola settimana dal Festival di Sanremo. Ma ha conquistato anche un nuovo primato: il record di copie vendute di un singolo nelle prime due settimane di rivelazione.

Presentato sul palco dell’Ariston il brano è stato il più ascoltato di sempre in un giorno su Spotify Italia con 3.384.192 stream nelle prime 24 ore. Un record che si aggiunge al più alto debutto per una canzone italiana in quinta posizione nella classifica global della piattaforma. Adesso non resta che aspettare la nuova versione del brano, che speriamo possa conquistare, come lo scorso anno, il primo posto al concorso canoro.