Daniele Bossari: “Filippa mi ha rianimato”. Le sue parole dopo il tumore

Il conduttore è stato ospite di Silvia Toffanin a "Verissimo" dove ha raccontato del tumore e di come la moglie Filippa Lagerback gli sia stata vicina e lo abbia salvato

Foto di DiLei

DiLei

Redazione

DiLei è il magazine femminile di Italiaonline lanciato a febbraio 2013, che parla a tutte le donne con occhi al 100% femminili.

Un’intervista a cuore aperto, di quelle che arrivano a toccare le corde del cuore: Daniele Bossari ha parlato dopo il tumore e ha colto l’occasione per spiegare quanto importante sia stata la moglie Filippa Lagerback in quei momenti difficili. Lo ha fatto ospite di Silvia Toffanin, a Verissimo, dove ha raccontato la lotta contro il tumore alla gola che gli era stato diagnosticato a marzo. Un racconto sincero su come ha affrontato la malattia e le cure e sugli affetti, in particolare quello di Filippa e di quella volta in cui lo ha “rianimato”.

Daniele Bossari, il tumore e il legame con la moglie Filippa

C’è emozione nelle parole di Daniele Bossari, perché nel salotto di Silvia Toffani ha aperto il suo cuore a un momento difficile della sua vita. Quello della lotta contro un tumore alla gola  a partire da marzo, quando era arrivata la diagnosi “che fa tremare le gambe ”.

Chemio, radioterapia, mesi difficili che lui ha ricordato a Verissimo perché: “Sono convinto che faccia bene questo racconto  a chi magari sta vivendo in questo momento una situazione analoga o comunque una situazione delicata così come in quel periodo mi faceva bene sentire le storie di altri”.

In tutto questo Filippa Lagerback, la moglie, che lui ha definito: “Indispensabile”. “Mi è stata vicino e credo che non sia scontato – ha aggiunto Daniele Bossari, per poi spiegare che è stato fortunato a incontrare una donna così – tant’è che adesso me la porto sempre dietro!”.

Una fonte di sicurezza e di tranquillità, ma anche “fortissima, dal primo momento. Mi ha proprio detto “non ti preoccupare affrontiamo questa cosa assieme”. E quindi mi ha proiettato sempre in una dimensione di guarigione”.

Poi il conduttore ha raccontato di un’occasione durante la quale i due erano a passeggiare nei boschi, prima dell’inizio del percorso di cure, e lui si era sentito male: “Eravamo immersi nei boschi quindi era anche difficile chiamare un soccorso e lì lei mi ha letteralmente rianimato”. Un momento drammatico, infatti Daniele Bossari ha aggiunto: “Sentivo la vita che si stava spegnendo e lei guardandomi negli occhi mi ha proprio restituito la calma, mi ha riportato letteralmente in vita”. Infine ha voluto spiegare rivolgendosi alla conduttrice: “Ti sto dicendo una cosa molto forte ma è la verità. Cosa ti devo dire? Sono devoto a lei”.

Un legame molto profondo, che va avanti da 21 anni. I due hanno una figlia, Stella, e si sono sposati a giugno 2018.

Daniele Bossari, il racconto della malattia

Inaspettato, ma colmo di gratitudine: il racconto di Daniele Bossari in merito alla malattia è arrivato come un fulmine a ciel sereno. Lui non è solito parlare della sua vita privata sui social. Ma ha fatto un’eccezione. All’inizio di settembre ha voluto mettere nero su bianco ciò che ha vissuto negli ultimi mesi, con parole che sono simbolo di rinascita.

“Il primo lunedì di settembre è il giorno in cui molti ricominciano la propria attività – ha esordito nel suo post – . Ma per me, il ritorno alla semplice routine quotidiana, assume oggi un significato di rinascita”.

Poi il conduttore, nel suo lungo post, ha voluto spiegare cosa gli è accaduto e ha condiviso come è cambiata la sua scala di valori, spiegando quali sono le sue priorità: “La prima è l’amore – ha spiegato – . L’amore che ho ricevuto dalla mia famiglia e dalle persone a me care. L’aiuto, la presenza, il sacrificio di chi mi è stato accanto. E poi l’amore per la vita in sé. Di fronte allo paura della morte ogni cosa diventa più vivida. A volte bisogna attraversare il dolore per comprendere la felicità. Ora lo so bene”.

In tutto questo, accanto a lui, Filippa Lagerback: la sua roccia, il suo amore, la donna che lo ha “rianimato”.