Eurovision 2023, la situazione degenera tra papere e parolacce

Seconda semifinale Eurovision 2023: Mara Maionchi cede finalmente alla parolaccia e Gabriele Corsi replica con la gaffe

È andata in scena la seconda semifinale dell’Eurovision giovedì 11 maggio in prima serata su Rai 2 e finalmente Mara Maionchi ha fatto Mara Maionchi e la parolaccia in diretta è scappata. E Gabriele Corsi non è stato da meno con una papera divertentissima che lui stesso ha definito “epica”.

Eurovision 2023, Mara Maionchi si lascia andare

In attesa di scoprire sabato 13 maggio se Marco Mengoni vincerà l’Eurovision 2023, si è completata la classifica dei Paesi in gara con la seconda semifinale che è apparsa ancor più sottotono della prima (leggi il commento del vocal coach). La stessa Mara Maionchi è apparsa un po’ spazientita nel sentire una serie di brani tristi e malinconici. Insomma, il tema della serata è stato il cuore infranto e a lei proprio non va giù.

Per fortuna a scaldare l’atmosfera ci pensa San Marino rappresentati dagli italianissimi Piqued Jacks che all’Eurovision hanno portato Like an animal. Al termine dell’esibizione, che è stata una vera e propria esplosione di energia, Mara è scoppiata con una delle sue frasi colorite: “Ma che caz…”. Mentre Corsi pronto a rimediare all’incidente diplomatico ha replicato: “Prima o poi doveva succedere”. Infatti, non ci si aspettava altro, anche per rendere il commento dello show un po’ colorito e brioso.

Purtroppo però, malgrado l’esibizione divertente e coinvolgente, i Piqued Jacks non hanno passato il turno e San Marino è stato escluso dalla finale. La Maionchi non si pronuncia più. Preferisce tacere prima di inciampare in qualche altra gaffe, come qualcuno a notato su Twitter: “Mara Maionchi comunica i suoi giudizi tramite i mugugni perché ha paura di scatenare incidenti diplomatici “. Come quando ha raccontato dell’albanese Albina e della sua famiglia che pernottano nel suo stesso albergo dove fanno le prove della loro Duje.

Mara Maionchi, il commento che fa riflettere l’Eurovision

Ma Mara non si è limitata a fare solo mugugni, ma tra le tante ha fatto un’osservazione importante: “Il canto è principalmente una comunicazione e se vai troppo in alto è difficile da comunicare”, riferendosi alle note altissime prese da molte delle cantanti che si sono esibite nella seconda semifinale, come a dire che oltre all’abbondanza di brani strappalacrime, quello che è mancato durante la serata è stata l’emozione vera.

La gaffe di Gabriele Corsi

Se la Maionchi finalmente si è lasciata andare, anche il suo compagno d’avventura Gabriele Corsi è stato il protagonista di una divertente gaffe. Infatti parlando del pubblico invece di dire che a Liverpool battevano 12mila cuori, si è confuso e ha detto “12mila euro”. “Una papera epica”, l’ha definita lui stesso.

La lista dei cantanti in gara il 13 maggio

Intanto, ecco la lista dei cantanti che si esibiscono alla finale del 13 maggio, Marco Mengoni compreso:

1. 🇦🇹 Austria | Teya & Salena – Who The Hell Is Edgar?

2. 🇵🇹 Portugal | Mimicat – Ai Coração

3. 🇨🇭 Switzerland | Remo Forrer – Watergun

4. 🇵🇱 Poland | Blanka – Solo

5. 🇷🇸 Serbia | Luke Black – Samo Mi Se Spava

6. 🇫🇷 France: La Zarra – Évidemment

7. 🇨🇾 Cyprus | Andrew Lambrou – Break A Broken Heart

8. 🇪🇸 Spain: Blanca Paloma – Eaea

9. 🇸🇪 Sweden | Loreen – Tattoo

10. 🇦🇱 Albania | Albina & Familja Kelmendi – Duje

11. 🇮🇹 Italy: Marco Mengoni – Due Vite

12. 🇪🇪 Estonia | Alika – Bridges

13. 🇫🇮 Finland | Käärijä – Cha Cha Cha

14. 🇨🇿 Czechia | Vesna – My Sister’s Crown

15. 🇦🇺 Australia | Voyager – Promise

16. 🇧🇪 Belgium | Gustaph – Because Of You

17. 🇦🇲 Armenia | Brunette – Future Lover

18. 🇲🇩 Moldova | Pasha Parfeni – Soarele şi Luna

19. 🇺🇦 Ukraine: TVORCHI – Heart of Steel

20. 🇳🇴 Norway | Alessandra – Queen of Kings

21. 🇩🇪 Germany: Lord of the Lost – Blood & Glitter

22. 🇱🇹 Lithuania | Monika Linkytė – Stay

23. 🇮🇱 Israel | Noa Kirel – Unicorn

24. 🇸🇮 Slovenia | Joker Out – Carpe Diem

25. 🇭🇷 Croatia | Let 3 – Mama ŠČ!

26. 🇬🇧 United Kingdom: Mae Muller – I Wrote A Song