Liposuzione: cos’è, procedura e rischi

Come funziona la liposuzione e quali sono i rischi: sveliamo i segreti di questo intervento ancora poco conosciuto

La liposuzione è una procedura medica che consente di eliminare il grasso presente in alcune zone del corpo, modellandole.

Per prima cosa è necessario chiarire che non si tratta di una tecnica per dimagrire e che non sostituisce in alcun modo la dieta e l’esercizio fisico, che rimangono gli strumenti principali per perdere peso e rimanere in forma. La liposuzione consente di intervenire nelle aree del corpo in cui non si riesce ad eliminare la massa grassa, come per esempio i fianchi, l’addome, le cosce o i glutei.

Si tratta di un intervento vero e proprio, che comporta una specifica preparazione e dei rischi che è necessario conoscere. Durante l’operazione il chirurgo rimuove le cellule adipose e rimodella il fisico, agendo in specifiche zone che sono state indicate in precedenza.

Come si svolge l’intervento di liposuzione? Per prima cosa è necessario che lo storico medico della persona che si sottopone all’operazione sia buono. Non deve essere affetto da diabete e patologie cardiovascolari, nè avere un sistema immunitario debole. Prima di decidere di fare l’intervento si svolgono alcuni colloqui, in cui la persona dovrà indicare i farmaci o gli integratori che prende, le patologie di cui soffre o eventuali disturbi.

Esistono varie tecniche per effettuare la liposuzione. La più utilizzata è quella tumescente, in cui il medico inietta nelle zone da trattare dei fluidi che diminuiscono il dolore e la perdita di sangue, poi esegue dei tagli e inserisce un tubo per succhiare il grasso e i liquidi. Un’altra metodologia molto usata è la liposuzione ad ultrasuoni che consiste nell’inserimento sotto la pelle di un emettitore che rompe le cellule di grasso, facilitando la loro rimozione. Nel corso degli anni però questa tecnica è finita spesso sotto accusa poiché causerebbe dei danni al sistema nervoso e ustioni.

Terminato l’intervento l’area trattata viene bendata e appare piuttosto gonfia e dolorante. Sono necessarie diverse settimane per riprendere la vita di tutti i giorni, non si possono indossare indumenti stretti ed è necessario assumere degli antibiotici per ridurre il rischio di infezione. I risultati si possono vedere chiaramente dopo circa sei mesi, quando il gonfiore si sarà ridotto totalmente. Infine è importante sottolineare che la liposuzione non consente di eliminare cellulite e smagliature, che rimarranno nonostante l’operazione.

Quali sono i rischi di questa procedura? Come tutti gli interventi importanti la liposuzione presenta alcuni rischi che i pazienti devono conoscere prima di affrontarla. Il primo riguarda l’anestesia, a cui il corpo può reagire a volte in modo indesiderato, inoltre esiste la possibilità di avere emorragie e infezioni, senza contare una serie di altri rischi legati a questa operazione come la fascite necrotizzante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Liposuzione: cos’è, procedura e rischi