Harry e Meghan Markle, il Palazzo non reagisce più alle loro provocazioni

Lo staff Reale è stanco delle accuse della coppia e ha preso la decisione di non rispondere più ai loro attacchi mediatici per non dar loro visibilità

A Palazzo sono stanchi di rispondere alle provocazioni di Harry e Meghan Markle. Nonostante nessun membro della Famiglia Reale inglese abbia mai reagito pubblicamente alle accuse e ai racconti dei Duchi di Sussex, secondo il Daily Express la politica di Corte sarà, da oggi in poi, di ignorare anche attraverso i mezzi stampa ogni dichiarazione dei due.

In particolare, pare che tutti siano infastiditi dalle interviste di Meghan nel suo podcast, Archetypes, nel quale, secondo molti, sta riscrivendo la storia, per alcuni in modo positivo, per altri decisamente negativo. Inoltre, l’arrivo del documentario Netflix e della autobiografia del Principe fanno temere che i prossimi mesi saranno davvero duri e pieni di esternazioni sgradevoli per la Corona.

Harry e Meghan, il Palazzo li ignora

Il Palazzo crede che il Principe Harry e Meghan Markle siano alla ricerca di attenzioni e lo facciano attaccando la Corona. Secondo il Daily Express lo staff Reale ha deciso di non rispondere più a nessuna accusa, affermazione e insinuazione da parte dei Duchi di Sussex, pronti a promuovere la loro docu-serie sulla piattaforma streaming Netflix. In particolare, il disinteresse si concentrerà sulle interviste di Meghan e le sue dichiarazioni nel podcast Archetypes, al centro di molte discussioni.

Infatti, se per gli spettatori americani il suo show è illuminante, e sta portando avanti temi molto solidi sul femminismo e l’integrazione, per gli inglesi è solo un racconto distorto della realtà, come se ogni argomento, anche quelli non legati minimamente alla Corona, fossero un modo per lederla. Punti di vista differenti, certamente, ma a Palazzo hanno deciso di seguire una linea dura, ignorando da ora in poi ogni eco mediatica.

Secondo uno dei giornalisti del Daily Express, Richard Palmer, gli atteggiamenti di Harry e Meghan sono legati solo a una ricerca di attenzioni, manie di protagonismo, per far fronte a una popolarità in calo. Secondo lui il pubblico è già stanco dei Duchi e loro, avendo capito questo, starebbero cercando di impressionare tutti con racconti per nulla veritieri.

“Hanno deciso di lasciarli andare avanti – ha detto Palmer, che ha aggiunto – a Palazzo c’è la convinzione che con il passare del tempo la loro moneta si svaluterà. Non avranno più effetto sul pubblico, e quindi faranno fatica ad attirare l’attenzione, che è ciò che loro vogliono”.

La presunta perdita dei titoli

Teorie, come sempre quando si tratta dei Reali inglesi, specie di Harry e Meghan che, più che altro, devono far fronte alle continue critiche, attacchi e accuse dei media inglesi, convinti che Re Carlo sia pronto a levar loro persino il titolo. Se da Palazzo tutto tace, insomma, ci pensano gli altri a parlare.

Il pubblico è stanco di Andrea, di Harry, di Meghan e di tutti coloro che attaccano l’istituzione della Corona inglese” ha spiegato dal suo punto di vista Richard Palmer. Il giornalista, però, è convinto che nessuno dei tre perderà il proprio titolo nobiliare e che, come già fatto intendere da altri esperti delle dinamiche di Corte, questo non è nei piani di Re Carlo.

“Molta gente li vorrebbe vedere privati dei loro titoli, ma appunto, è un volere solo della gente. Sarei molto stupito se questo accadesse davvero”.