Re Carlo, primo compleanno senza la Regina. La strategia anti-panico di Kate Middleton

Carlo III compie 74 anni e sono molte le incognite del suo Regno. Mentre Kate Middleton salva Camilla dal panico e dall'ansia

Re Carlo III compie 74 anni, è nato infatti il 14 novembre 1948. Questo è il primo compleanno che festeggia senza la sua adorata madre, la Regina Elisabetta, scomparsa lo scorso 8 settembre. E il panico serpeggia a Palazzo. Ma a mantenere il sangue freddo ci pensa Kate Middleton che ha tranquillizzato perfino la Regina consorte in un momento di fibrillazione.

Carlo III compie 74 anni

Sono molte le incognite che accompagnano il Regno di Carlo. Dopo i 70 anni sul trono di Elisabetta, la sfida è ardua e il nuovo Re ha già tentennato in diverse occasioni. Il nervosismo dei primi giorni, subito dopo la scomparsa della Sovrana, coi gesti di stizza per una penna che perde inchiostro e Camilla che interviene alla bella e meglio per calmare il marito. E più recentemente, lo sfregio di essere stato bersagliato con delle uova da un militante del partito dei Verdi che accusa la Monarchia, nella persona del nuovo Re, di aver costruito le sue ricchezze col sangue. A Elisabetta non è mai accaduta una simile umiliazione pubblica, anzi era del tutto impensabile che la Regina potesse essere messa in ridicolo, tale era il rispetto per lei.

Carlo III, le incognite del suo Regno

Carlo invece deve ancora meritarselo il rispetto dei sudditi, in una situazione ben complessa, dove l’istituzione monarchica rischia la crisi. Senza contare gli scandali interni alla Famiglia Reale, dal Principe Andrea a Harry e Meghan Markle che promettono un inizio 2023 scoppiettante con la pubblicazione del libro autobiografico, Spare. Come si dice: “La penna ferisce più della spada” e in effetti Carlo, William e Kate Middleton tremano all’idea di quello che Harry possa rivelare.

A desacralizzare la Monarchia ci pensa poi lo stesso Carlo. Il Sovrano vuole snellire protocolli e tradizioni, liberarsi di molti membri secondari della Famiglia Reale e abbattere i costi di gestione. Deve però fare i conti anche col prestigio dell’istituzione. Così, la sua incoronazione, che avverrà il prossimo 6 maggio, vuole essere breve, libera da procedure e da costumi antichi. Tutte scelte condivisibili, ma Carlo non deve svilire il lustro della Corona, se la pone al pari di un’istituzione qualunque, rischia che venga cancellata.

Kate Middleton, il piano anti-panico con Camilla

Il vero asso nella manica del Re è Kate Middleton (LEGGI LA NOSTRA INTERVISTA) che si sta dimostrando molto più all’altezza di Camilla nel ruolo di braccio destro di Carlo III. Lei, che è una commoner e che proprio per questo la Regina consorte ha cercato di dividerla da William all’epoca del loro fidanzamento, ha rivelato il suo lato pragmatico e diplomatico. Ha messo da parte  suoi risentimenti per Camilla per il bene della Monarchia e ha aiutato la Regina consorte a superare il panico durante il Remembrance Day, il primo senza Elisabetta II a guidare la Famiglia Reale.

Camilla Kate Middleton
Fonte: Getty Images
Camilla e Kate Middleton, scambio di battute al Remembrance Sunday

Kate, che sfoggiava il cappotto nero di Catherine Walker con scollo intrecciato e il cappello a tesa larga di Philip Treacy, assisteva alla cerimonia sul balcone del Cenotafio accanto a Camilla. Quest’ultima era visibilmente in ansia, il Giorno della Memoria è stato il primo grande impegno per i nuovi Sovrani dalla morte di Elisabetta II. Lady Middleton è intervenuta scambiando con la suocera alcune battute che l’hanno riportata alla calma. L’esperto Jeremy Freeman ha letto il labiale della Principessa del Galles, mostrando come abbia guidato la Regina consorte. Kate avrebbe detto a Camilla: “Dobbiamo entrare adesso” e la Regina ha fatto un cenno con la testa, poi le due donne sono uscite sul balcone.

L’esperta di linguaggio del corpo, Judi James, ha sottolineato come Camilla ha mescolato gesti regali con espressioni di ansia. Un leggero sorriso è comparso sul suo volto mentre veniva deposta la corona di fiori per i defunti delle guerre, mentre rivolgendosi a Kate ha mostrato tutto il suo affetto verso di lei per averla sostenuta. D’altro canto, spiega ancora l’esperta, era evidente l’ansia: “Sembrava incapace di rimanere completamente ferma e ad un certo punto ha parlato con Kate, ma guardando dritto davanti a sé invece di girarsi verso di lei”.