Principe Andrea, le rivelazioni compromettenti della massaggiatrice

Decritto come un uomo fissato col sesso e senza limiti alla decenza, il principe Andrea è nell'occhio del ciclone

I tabloid inglesi sono scatenatissimi nella distruzione della figura di Andrea di York, già da tempo nell’occhio del ciclone e in attesa dell’udienza del 10 marzo a Londra in cui il Principe dovrà affrontare i legali di Virginia Giuffre, la sua accusatrice nello scandalo Epstein. Questa volta a parlare sono due ex massaggiatrici: Monique Giannelloni ed Emma Gruenbaum. La prima raggiunga dal MailOnline, la seconda dal Sun, fanno di Andrea una descrizione che fa rabbrividire: un uomo fissato col sesso che non conosce i limiti della decenza e che compie abusi senza remore approfittando della sua figura.

Principe Andrea: le rivelazioni di Monique Giannelloni

Monique ha raccontato di come sia arrivata al Principe Andrea: dopo essere stata chiamata a massaggiare Ghislaine Maxwell, l’imprenditrice britannica accusata di traffico sessuale nello scandalo Epstein, nella sua casa di Londra (con il Epstein presente), le sarebbe stato proposto di “Incontrare qualcuno più famoso di Dio”. Così, introdotta al Principe Andrea come persona di fiducia, è iniziata la sua amara esperienza: “Quando sono entrata nella stanza per fargli un massaggio si è tolto la vestaglia ed era nudo. Non me l’aspettavo perché era ovviamente una persona di alto profilo ed ero molto nervosa. Ero un po’ scioccata nel vederlo senza vestiti, ma di solito è il cliente a scegliere se vuole essere nudo o tenere qualcosa per salvaguardare la sua intimità”.

Racconta di aver reagito ponendo un asciugamano lungo sopra il corpo nudo dell’uomo, scoprendo man mano solo le parti su cui andava a lavorare: “Mi sono sentita un po’ strana, ma sono rimasta molto professionale anche se ero un po’ spaventata perché stavo facendo un massaggio a un membro anziano della Famiglia Reale. Lui è rimasto nudo durante tutto il massaggio, ma è sempre stato sul davanti”. L’imbarazzo, racconta, si tagliava col coltello.

Principe Andrea: le molestie a Emma Gruenbaum

La testimonianza di Emma Gruenbaum contro il principe Andrea è ancora più forte e sconvolgente. La massaggiatrice sportiva aveva conosciuto prima Sarah Ferguson che, trovandosi bene con lei, l’aveva raccomandata ad Andrea. Parliamo del 2005, la Gruenbaum aveva tanti clienti famosi che massaggiava nelle case private, e Andrea di York le aveva fatto una pessima impressione già dal primo istante. Giunta nella residenza degli York a Royal Lodge, “Mi sono ritrovata nella sua enorme camera da letto. Ho detto subito che non mi sentivo a mio agio, il lettino era molto alto e lo avrei dovuto massaggiare avvicinandomi all’altezza del seno, ma mi fu detto che non era possibile cambiare. Al Principe piaceva così e voleva stare vicino al suo letto in modo da sdraiarcisi direttamente dopo il massaggio”.

Il Duca non ha fatto altro che insistere per mettersi sul lettino completamente nudo, coprendo al massimo le parti intime con un asciugamano. I discorsi, poi, hanno lasciato Emma interdetta: “Faceva continue battute sul sesso, e mi chiedeva qual era stata l’ultima volta che lo avevo fatto. Ogni volta cercava di abbracciarmi nonostante gli dicessi che non volevo“. La cosa è andata avanti così per un po’: “Ho continuato a rispondergli dicendogli di stare zitto. E questo era lo schema. L’ho visto sei volte. Diceva che mi avrebbe fatto pagare da qualcuno perché lui non si occupa di tenere i contanti”. Una vera e propria molestia dietro l’altra che hanno messo Emma in condizioni di disagio e sofferenza, ma dopo due mesi gli assistenti di Andrea hanno smesso di chiamarla per nuovi appuntamenti.

La Gruenbaum ricorda “Voleva più di un semplice massaggio ma aveva capito che non avrebbe ottenuto niente da me. Mi sono resa conto che, quando lo sgridavo dicendogli che le sue battute erano offensive e per nulla divertenti, si divertiva come se gli piacesse”. Emma Gruenbaum ha anche ammesso di aver deciso di raccontare tutto dopo che gli avvocati di Andrea hanno respinto le accuse della Giuffre come ricordi falsi: “Non potevo starmene seduta a guardare. All’epoca avevo 34 anni e sapevo come difendermi. Ma se fossi stata più giovane? Non oso pensare a cosa sarebbe potuto succedere”.

I massaggi del principe Andrea

La passione di Andrea di York per i massaggi – e i suoi comportamenti abusanti – sono ben noti alla cronaca: oltre alle due massaggiatrici, una stylist ha rivelato che il Principe ama farsi massaggiare da due donne contemporaneamente. Dieci anni fa, nella residenza di Epstein a New York, si era fatto massaggiare i piedi per tutta la durata del film Il discorso del re che racconta la storia del nonno Giorgio VI. La Regina gli ha intanto tolto tutti i titoli e gli incarichi.