Moda etica e moda sostenibile: che differenza c’è?

Che cosa significa parlare di moda etica e di moda sostenibile? Proviamo a vederlo insieme in modo facile

Angela Inferrera Fashion blogger

I termini “moda etica” e moda sostenibile” spesso vengono utilizzati in modo indifferenziato o dando per scontato che una cosa implichi l’altra e viceversa. Non è esattamente così: vediamo insieme perché in modo facile.

Moda etica e moda sostenibile: cosa significa moda etica

La moda etica è un sistema che dà importanza a chi è coinvolto nel processo di realizzazione di un capo. Le prime a cui si pensa sono le persone che fisicamente tagliano e cuciono i vestiti, ma il percorso è molto più lungo di così. Prima di essere confezionato e di diventare un abito, quel tessuto è stato filato. E ancora prima, qualcuno ha raccolto i fiocchi di cotone, ha tosato la lana, ha filato e lavorato la seta o il lino, solo per citare qualche materiale comunemente usato. La moda etica si preoccupa che tutte le persone coinvolte vengano retribuite in modo equo e che lavorino in condizioni di lavoro dignitose. Per esteso, si può allargare questo concetto anche ad eventuali animali coinvolti: le pecore per le lane ad esempio, o i bachi per la seta.

Moda etica e moda sostenibile: che differenza c'è?

Linen fabric and brass scissors

Moda etica e moda sostenibile: cosa significa moda sostenibile

La moda sostenibile invece è quella che cerca di avere il minore impatto ambientale possibile. Anche qui, i passaggi in tutta la filiera sono tantissimi: dalla realizzazione del filato, alla tintura, al finissaggio per finire poi con lo smaltimento del capo a fine vita (cosa a cui molto pochi pensano), solo per citarne alcuni. Ognuno di questi passaggi può essere realizzato con maggiore o minore impiego (e spreco) di acqua o energie, quindi può essere più o meno sostenibile.

Moda etica e moda sostenibile: che differenza c'è?

E quindi come si possono distinguere?

Il mio suggerimento è quello di stare attenti: molto spesso, la moda definita sostenibile può non essere etica e quella etica potrebbe non essere sostenibile. Fate quindi attenzione a quello che acquistate, leggete con attenzione le etichette, controllate dove vengono realizzati i vostri capi (il made in) e come (eventuali certificazioni). E ricordate sempre: il capo più sostenibile è quello che non acquistate!

Moda etica e moda sostenibile: che differenza c'è?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moda etica e moda sostenibile: che differenza c’è?