Cambio di stagione sostenibile: ecco qualche consiglio per voi

Non limitiamoci a buttare via: quest'anno facciamo un cambio di stagione consapevole e sostenibile

Foto di Angela Inferrera

Angela Inferrera

Consulente di stile ed esperta green

È quasi arrivato il momento di fare il cambio di stagione, attività spesso finte di ansia per molte di noi. E se quest’anno ci dedicassimo a quest’attività con la testa, in modo consapevole a ragionato? Ecco qualche consiglio per voi per fare le cose fatte per bene.

Capiamo cosa ci sta bene e cosa no

La cosa più importante quando ci accingiamo a fare il cambio di stagione è capire cosa ci valorizza e cosa no. Cerchiamo di essere obiettive: quali sono i capi che mettiamo più spesso e più volentieri? Ma soprattutto: ci rappresentano davvero? Come ci sentiamo quando li indossiamo? Metterci con la mente lucida davanti allo specchio e prenderci qualche ora per capirlo varrà tutti i soldi che altrimenti spenderemmo in capi che su di noi non funzionano e che ci stancheranno dopo poco.

Se non siamo in gradi di procedere da sole con obiettività, allora possiamo farci affiancare da una professionista. Una consulente d’immagine esperta saprà guidarci per districarci meglio tra le forme, i tagli e i colori che ci valorizzano di più. A tutte le mie clienti che si rivolgono a me per una consulenza d’immagine e di stile suggerisco sempre infatti di aspettare a fare il cambio di stagione e di procedere una volta fatta la consulenza, proprio per avere le idee più chiare.

Cambio di stagione sostenibile: ecco qualche consiglio per voi

Diamo via quello che non mettiamo più

Una volta capito cosa non ci valorizza, è il momento di darlo via, ma, per carità, non gettiamolo! A meno che non sia irrimediabilmente rovinato e irrecuperabile, proviamo a dare ai nostri capi una seconda vita.

Riponiamolo altrove

Questa soluzione va bene per tutti i capi che hanno un valore affettivo e che non ci sentiamo di dare via, per mille ragioni. Non ha senso però che restino nell’armadio, perché occuperebbero posto utile per altro, quindi il mio consiglio è quello di riporre questi capi in uno scatolone e di toglierli dall’armadio. Mettetelo poi in garage, datelo alla mamma o alla suocera, insomma, non tenetelo a vista. Se poi le cose che contiene vi serviranno effettivamente, allora andrete a recuperarlo.

Cambio di stagione sostenibile: ecco qualche consiglio per voi

Vendiamolo

Se i capi sono di buona qualità e in buone condizioni, rivendiamole! Ci sono molte app second hand adesso che possiamo utilizzare. In questo modo riusciremo anche a recuperare un po’ di denaro per acquistare capi che ci rispecchiano di più.

Regaliamolo 

Alla parrocchia, ad associazioni di beneficienza, ad amici o a parenti. Se i capi sono in buone condizioni o comunque ancora utilizzabili, proviamo a regalarli.

Scambiamolo

Un bello swapping party è quello che ci vuole dopo un cambio stagione che si rispetti! Organizzate una merenda tra amiche, mamme dell’asilo, compagne della palestra o della danza o del calcio dei vostri figli. Ognuno porterà qualcosa da mangiare e qualche capo a scambiare: divertimento e ottimi affari sono assicurati!

Cambio di stagione sostenibile: ecco qualche consiglio per voi

Facciamo una lista di quello che ci serve davvero

Prima di partire in quarta con la carta di credito sguainata, pronte ad assalire i negozi per fare acquisti con la nuova collezione, provate a vedere se non avete già quello che vi serve in casa. Con il cambio di stagione potreste scoprire che quello che vorreste in realtà c’è già! Anzi, potreste fare una cosa ancora più furba: farvi un giro per negozi ed identificare le tendenze che vi piacciono e poi, a casa, verificare di avere o meno i capi che davvero vorreste. Magari alcuni li possedete già!

Se uscite con una lista di quello che davvero vi serve, vi sarà molto più difficile cadere nella tentazione dell’acquisto compulsivo: e un determinato articolo non è nella lista, semplicemente non si compra! Il vantaggio che ne ricaverete sarà molteplice: per il vostro portafoglio, per il vostro ordine mentale e del vostro guardaroba e, non ultimo, ne gioverà il nostro pianeta!

Cambio di stagione sostenibile: ecco qualche consiglio per voi