Gusto in gravidanza e disguesia: cause, sintomi e rimedi

Il gravidanza il gusto viene alterato da molti fatto: ecco cause, sintomi e rimedi della disguesia

Uno dei maggiori sintomi della gravidanza è l’alterazione del gusto. In particolare si verifica la cosiddetta disguesia, un termine medico che indica la percezione di un sapore metallico in bocca a partire dal primo trimestre di gravidanza. Si tratta di una sensazione difficile da descrivere che coinvolge soprattutto il palato. Il più delle volte si avverte con maggiore forza dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua, provocando uno strano retrogusto che spesso le donne associano alle voglie, sbagliando. Molte future mamme riferiscono della sensazione di avere delle monete in bocca, non a caso la disguesia viene definita: “bocca di metallo”.

Le cause della disguesia

Da cosa è causata la disguesia? A provocarla sono gli ormoni, in particolare gli estrogeni, che durante la gravidanza aumentano, influenzando la percezione dei sapori e degli odori. Un’altra causa è la ritenzione idrica che aumenta il volume del sangue provocando edemi e gonfiori. Secondo alcune ricerche il sapore metallico in bocca sarebbe un segnale tipico della gravidanza e servirebbe alla mamma per orientarsi nel scegliere i cibi che fanno bene al bambino, proteggendolo da eventuali alimenti dannosi.

Come curare la disguesia in gravidanza

Appena si avverte la disguesia è fondamentale contattare il proprio medico, che dovrà accertarsi che questo problema sia un sintomo della gravidanza e non di altre malattie. Per eliminare il sapore metallico possono essere particolarmente utili gli alimenti a base di aceto, come per esempio i sottoaceti, ma anche quelli con lo zenzero, le patatine fritte con sale, le mele verdi, il bicarbonato di sodio, le pietanze acide e speziate, le soluzioni di acqua e sale. Fra le bibite sono da preferire quelle a base di arance e limoni. Un piccolo “trucchetto” è anche quello di mangiare un cracker a fine pasto per attenuare la sensazione dello spiacevole sapore in bocca.

Infine può essere utile mantenere un buon igiene orale, utilizzando un collutorio alla menta e masticando gomme senza zucchero. Solitamente la disguesia si attenua a partire dal secondo trimestre, in questo periodo infatti gli ormoni si stabilizzano, la sensazione di sapore metallico diminuisce e termina del tutto con l’avvicinarsi del parto.

Gusto in gravidanza e disguesia: cause, sintomi e rimedi
Gusto in gravidanza e disguesia: cause, sintomi e rimedi