Lavatrice, il trucco dello spazzolino che ti facilita la vita

Non solo accessorio fondamentale per l’igiene orale, lo spazzolino può essere il nostro alleato perfetto per molte faccende domestiche

Oltre per l’utilizzo per il quale è stato inventato, ovvero prendersi cura della propria igiene orale, lo spazzolino da denti è un accessorio versatile che può aiutarci in molte faccende domestiche per una pulizia profonda e immediata. Prima su tutte, quella dei capi di abbigliamento o la biancheria che solitamente laviamo con il prelavaggio sprecando moltissima acqua e luce.

Ovviamente come spazzolino per le pulizie, non andremo assolutamente a usare quello che sta nel nostro bagno con cui puliamo i denti quotidianamente ma l’idea, anche molto ecologica, è di riciclare i vecchi spazzolini e dargli nuova vita come fedeli alleati per le pulizie di casa (e non solo…).

Lavatrice e spazzolino da denti per una pulizia profonda

Seguite il nostro consiglio: tenete sempre a portata di mano uno spazzolino da denti a fianco alla lavatrice e questo diventerà il vostro migliore amico.

Il motivo? Quando si lavano i panni in lavatrice, avere a portata di mano un vecchio spazzolino da denti è particolarmente utile per rimuovere alcune piccole macchie più difficili da trattare e che non riusciremmo a rimuovere con la classica spazzola per bucato di solito troppo grande per lavorare una macchia “nel dettaglio”.

Il modo che spesso usiamo per ovviare tale problema, e quando i nostri capi sono particolarmente sporchi, è il prelavaggio. Eppure, il prelavaggio non è di certo il metodo più veloce, se abbiamo fretta che la lavatrice sia pronta da stendere in breve tempo, né tantomeno quello più economico per le nostre tasche dato il consumo medio di energia e di acqua di un elettrodomestico come la lavatrice.

Con lo spazzolino sarà tutto più veloce ed economico e la tecnica per smacchiare i capi con lo spazzolino è molto semplice: bagnate prima la macchia sui vestiti, quindi applicate uno smacchiatore. Poi inumidite lo spazzolino e strofinate direttamente sulla zona macchiata.

Infine, mettete il capo in lavatrice e avviate l’elettrodomestico senza prelavaggio. Ovviamente, più la macchia è fresca e più questo trucchetto funzionerà! Lo spazzolino, inoltre, ha setole molto meno dure dello spazzolone per il bucato e quindi è ideale anche per i capi più delicati.

Spazzolino da denti e scarpe: la pulizia perfetta

Non solo i vestiti ma anche le scarpe possono essere pulite con uno spazzolino da denti, specialmente se siamo soliti utilizzare quelli con setole da medie a morbide.

Residui di fango (e di altro!) incastrate sotto le suole? Le setole dello spazzolino (e in questo caso anche il suo manico) sono le ideali per rimuovere tutto senza troppi sforzi e con l’aiuto di un po’ di acqua per sciogliere il fango.

Sulle scarpe di tela, spazzolino più smacchiatore possono fare grandi miracoli (con e senza un giro in lavatrice), stessa cosa vale per i lacci. Ci raccomandiamo, durante la pulizia delle scarpe parecchio cariche di germi, di usare i guanti prima di provvedere.

Lo spazzolino e la pulizia di frutta e verdura (e non solo)

Se uno spazzolino va tenuto vicino alla lavatrice, un altro (ovviamente sempre usato e sanificato) potete tenerlo in cucina per pulire frutta e verdura di solito particolarmente piena di terra difficile da rimuovere unicamente con l’acqua:

Patate, carote e funghi sono i prodotti perfetti da pulire con lo spazzolino e, nel caso degli, ultimi per farlo con particolare delicatezza in modo che non si sfaldino.

Lo spazzolino è d’aiuto (insieme a un goccino di sapone per i piatti) anche per pulire i bicchieri lunghi e stretti da amaro, quelli che con le normali spazzole e spugne per i piatti sono difficili da strofinare fino in fondo.

Spazzolino da denti: come pulire bagno e cucina in profondità

Lo spazzolino da denti è un buon alleato anche per i punti più nascosti di alcuni pezzi di bagno e cucina.

Con lo spazzolino, ad esempio, possiamo andare a sfregare bene, seppur delicatamente tra le manopole della cucina, spesso così vicine tra loro che e difficile farle brillare! In questo caso spuzzate un velo di sgrassatore sullo spazzolino, bagnatelo e procedete!

Spazzolino intinto in un prodotto anticalcare o in acqua e bicarbonato è utilissimo per andare a togliere il calcare nelle parti più nascoste dei rubinetti, ossia alla base che li unisce al lavello o intorno alle manopole.

Lo spazzolino per pulire la bici

Le sportive gli sportivi che amano muoversi in bicicletta saranno contenti di sapere che lo spazzolino da denti è ideale anche per pulire il loro mezzo di locomozione preferito.

In particolare, uno spazzolino da denti vecchio è perfetto per pulire e lucidare la catena della bici fino ad arrivare ai punti più nascosti.

Intingete le setole nell’olio o nel prodotto che utilizzate di solito per dare lustro alla catena del vostro bolide a pedali strofinatele bene sulla catena: diventerà come nuova!

Spazzolino per la cura della persona (e non solo quella di denti)

A volte, anche quando ci laviamo perfettamente le mani, lo sporco nero rimane incastrato sotto le unghie. Soprattutto se sono particolarmente corte.

Una soluzione immediata per pulire le unghie è quella di usare uno spazzolino usato e igienizzato per strofinare delicatamente e pulirle.

Gli spazzolini più piccoli, come quelli per i bambini, sono ottimi alleati di bellezza per la “messa” in piega delle sopracciglia. Bagnateli leggermente poggiate le setole su una saponetta e pettinate le sopracciglia: rimarranno al loro posto per tutta la giornata!

Sempre nell’ambito della cura della persona le setole di uno spazzolino ben disinfettato possono fungere da scrub labbra. In che modo: applicare il burro cacao sulla bocca, massaggiate delicatamente le setole sulle labbra e il gioco è fatto!

Spazzolino: come disinfettarlo

Lo spazzolino va cambiato ogni tre mesi e prima di riciclarlo per utilizzarlo per le faccende domestiche va rigorosamente disinfettato.

Il metodo migliore è lasciarlo qualche minuto a bagno in alcol o candeggina oppure immergerlo in acqua bollente per due o tre minuti e poi lasciarlo asciugare bene.

 E, per precauzione, affinché nessun membro della famiglia confonda lo spazzolino riciclato per la casa con un normale spazzolino da denti, è meglio contrassegnarlo con un pennarello o qualsiasi altro segno distintivo.

Infine, ricordate di diversificare anche i diversi spazzolini da uso domestico: quello che usate per pulire le scarpe non potrà essere lo stesso che usate per la bicicletta, per i lavandini e soprattutto per frutta e verdura!