Lavatrice, quanto detersivo mettere e cosa accade se ne usi troppo

Per un bucato perfetto e igienizzato, è importante dosare correttamente il detersivo: ecco quanto usarne in base ad ogni esigenza

Fare il bucato è un’azione quotidiana alla quale, ormai, non prestiamo più grande attenzione. Infiliamo i panni sporchi in lavatrice, mettiamo detersivo e ammorbidente, selezioniamo il programma e ce ne preoccupiamo solamente quando arriva il momento di stendere (o di gettare tutto nell’asciugatrice). Ma siamo sicuri di aver sempre fatto tutto nel modo giusto? Uno degli errori più comuni – incredibilmente! – riguarda il dosaggio del detersivo: molte persone credono che abbondare sia meglio, per avere un bucato pulito e igienizzato alla perfezione. Niente di più sbagliato. Ecco quanto detersivo mettere in lavatrice e cosa succede se ne usiamo troppo.

Detersivo liquido o in polvere?

La scelta del detersivo per la lavatrice è sicuramente importante: c’è chi preferisce affidarsi a soluzioni fai da te, come ad esempio l’utilizzo del carbonato di sodio, e chi invece non rinuncia alla comodità di acquistare prodotti al supermercato. In ogni caso, nello scegliere il detersivo giusto bisogna tenere conto delle nostre esigenze. In particolare, è meglio quello liquido o quello in polvere? Il primo è senza dubbio il più comodo, non lascia residui nella lavatrice ed è solitamente adatto anche ai capi più delicati. Di contro, ha un’azione pulente e sbiancante inferiore, proprio perché è meno aggressivo, ed è per questo che ne occorre una quantità maggiore.

Il detersivo in polvere si scioglie più difficilmente a contatto con l’acqua, quindi potrebbe lasciare incrostazioni all’interno del cestello o addirittura sui vestiti (tanto che in alcuni casi è necessario procedere con un risciacquo extra). Questo accade soprattutto se si utilizza troppo detersivo: avendo una forza pulente maggiore rispetto a quello liquido, ne andrebbe impiegato meno. Insomma, ci appare subito chiaro quanto sia importante saper dosare bene il detersivo in lavatrice. Il rischio è non solo quello di incappare in sprechi se si esagera, ma anche di rovinare l’elettrodomestico e il bucato stesso.

Come scegliere la quantità di detersivo

Molti hanno l’abitudine di versare ad occhio il detersivo nella vaschetta della lavatrice, magari abbondando un po’ – giusto per essere sicuri di avere indumenti ben puliti e igienizzati. In realtà si tratta di uno degli errori più comuni nel fare il bucato, che si traduce spesso in un grande spreco (dannoso per l’ambiente e per il portafogli). Qual è la giusta dose di detersivo da mettere in lavatrice? Purtroppo, non esiste un’unica risposta che vada bene in ogni situazione: ci sono diversi fattori da tenere in considerazione.

Il primo riguarda il carico della lavatrice: più panni dobbiamo lavare, maggiore è la quantità di detersivo che ci servirà. Le lavatrici moderne hanno un cestello solitamente molto capiente, e se facciamo un lavaggio a pieno carico avremo bisogno di una certa dose di detersivo, diversa da quella che dovremmo utilizzare se invece facciamo – ad esempio – un ciclo a mezzo carico. Un secondo fattore da considerare è lo sporco: davanti a macchie ostinate, è inevitabile aumentare la quantità di detersivo da mettere nella vaschetta Il trucco per risparmiare? Pretrattare i capi più sporchi per rendere le macchie più facili da eliminare.

Infine, dobbiamo tenere conto della durezza dell’acqua riscontrata nella zona in cui viviamo. La durezza si calcola sulla base della presenza, più o meno elevata, di sali di calcio e di magnesio nell’acqua, i quali sono responsabili della formazione di calcare. Un’acqua più “dura” richiede inevitabilmente più detersivo per un lavaggio corretto, rispetto ad un’acqua più “morbida”. Possiamo informarci presso il nostro comune di residenza, ma anche fare qualche prova casalinga per scoprire quali sono le esigenze del nostro bucato.

Quanto detersivo mettere per un carico di 4-5 kg

Una volta valutato il grado di durezza dell’acqua e aver eventualmente pretrattato i capi più sporchi, ecco che l’unico fattore davvero di rilievo nella scelta della dose del detersivo rimane il carico della lavatrice. Generalmente, dietro la confezione del prodotto acquistato è riportata una comoda tabella che può aiutarci ad individuare la quantità di detersivo corretta da mettere nella vaschetta.

Per un carico piccolo, di 4 o 5 kg, si utilizzano di solito attorno ai 45-50 ml di detersivo liquido, aumentando fino ad un massimo di 100 ml in caso di acqua molto dura e bucato particolarmente sporco. Per quanto riguarda invece il detersivo in polvere, è consigliata una dose di circa 50 gr, anche in questo caso aumentando (fino a 100 gr) se l’acqua è particolarmente calcarea o se ci troviamo davanti a macchie molto ostinate.

Quanto detersivo mettere per un carico di 6-8 kg

Un carico medio è di circa 6-8 kg, ovvero quanto basta per riempire un cestello nelle lavatrici più comunemente utilizzate nelle nostre case. Dai 75 agli 80 ml di detersivo liquidi sono di solito sufficienti per avere un bucato perfettamente pulito e igienizzato, aumentando eventualmente fino a 140-150 ml se necessario. Con il detersivo in polvere, viene invece consigliata una dose che si aggira attorno agli 80 gr, portandola fino ad un massimo di 150 gr per acqua molto dura e capi particolarmente sporchi.

Quanto detersivo mettere per un carico oltre i 9 kg

Negli ultimi anni si sono diffuse sempre più le lavatrici con un cestello in grado di contenere una maggior quantità di bucato. Davanti ad un carico di 9 kg (e oltre), anche la dose di detersivo da utilizzare è più elevata: in caso di detersivo liquido, ad esempio, si consiglia di aggiungere 50 ml alla quantità impiegata per un carico di 6-8kg. Ovvero, dovremmo sommare 50 ml alla dose che abbiamo visto sopra, diversa in base alla durezza dell’acqua e allo sporco. Lo stesso vale per il detersivo in polvere: in questo caso l’aggiunta è di circa 45 gr.

Cosa succede se metti troppo detersivo in lavatrice

Sappiamo che, usando poco detersivo, rischiamo di estrarre dalla lavatrice dei capi ancora sporchi. Ma cosa succede se invece ne utilizziamo troppo? Abbiamo sempre pensato che, in fondo, non potessimo fare niente di male ad abbondare un po’. Niente di più sbagliato: una dose eccessiva di detersivo può avere effetti decisamente spiacevoli, sia per il bucato che per la lavatrice stessa.

Innanzitutto, non è efficace contro le macchie e rischia persino di creare cattivi odori. I tensioattivi presenti nel detersivo, che servono proprio a “staccare” la sporcizia dai tessuti, se presenti in quantità eccessive non si legano alle particelle di sporco e si depositano sugli indumenti. Qui, una volta che i capi sono asciutti, inizieranno a decomporsi e saranno causa di odori sgradevoli. Inoltre, una gran quantità di schiuma impedisce lo sfregamento meccanico dei panni l’uno contro l’altro, che è alla base del processo attraverso cui le macchie vengono eliminate.

Un bucato sottoposto frequentemente a lavaggi con dosi troppo abbondanti di detersivo può perfino rovinarsi, con la formazione di piccoli buchi e il danneggiamento delle fibre. Usando molto detersivo, infine, è possibile contribuire alla creazione di cattivi odori all’interno del cestello della lavatrice e, nel lungo periodo, alla nascita di muffe nei tubi di scarico.