Dieta, le migliori della settimana dall’1 al 7 giugno

Alcuni consigli per depurare l'organismo e per mangiare in ottica di ottimizzazione del tono muscolare dell'addome

Con l’inizio di giugno, si è aperto il mese che, settimana dopo settimana, ci traghetta verso l’estate. Come accoglierla al meglio? Mettendo in atto dei cambiamenti riguardanti l’alimentazione. Particolarmente importante è la depurazione dell’organismo dalle scorie accumulate nei mesi invernali. Chi persegue quest’obiettivo può mettere in tavola i cetrioli.

Come ricordato dagli esperti di Humanitas, questi ortaggi appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae sono contraddistinti da un notevole contenuto d’acqua. Inoltre, in virtù della ricchezza in fibre, rappresentano un’ottima alternativa per tenere sotto controllo i livelli di glicemia.

Quando si punta a migliorare le proprie abitudini alimentari, una buona idea può prevedere il fatto di dare spazio a frutta e verdura crude. Questi alimenti sono alla base della dieta raw, uno schema che si basa sull’assunzione di alimenti crudi e non elaborati industrialmente. Chi decide di seguirla, oltre ai cibi sopra ricordati può mettere nel piatto semi, germogli, alimenti fermentati, carne secca, pesce crudo.

Al centro da anni di un vivace dibattito scientifico, non è un regime sostenibile a lungo termine. Come dimostrato da uno studio tedesco i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Annals of Nutrition Metabolismla dieta raw può provocare sì un elevato calo ponderale, ma anche effetti collaterali fastidiosi, come per esempio l’amenorrea.

Un altro alleato speciale della forma fisica è il caffè. La bevanda più celebre al mondo, come ben sappiamo, contiene caffeina. Come sottolineato sempre dagli esperti di Humanitas, questo alcaloide naturale stimola le secrezioni gastriche e biliare, contribuendo tantissimo all’efficienza della digestione. Da non dimenticare è anche la sua capacità di tenere sotto controllo l’appetito.

Il caffè, che grazie alla sua efficacia termogenica sottolineata in un articolo sul sito della Mayo Clinic può aiutare anche a bruciare calorie, deve essere ovviamente associato ad attività fisica costante e a una dieta equilibrata in generale se si punta a ottenere risultati per quanto riguarda il calo ponderale.

Per quanto riguarda l’attività fisica, un’ottima alleata è la camminata. Tipologia di workout alla portata di tutti, secondo uno studio del 1987 che ha preso in considerazione l’associazione tra dieta ipocalorica e diverse tipologie di esercizio aerobico in un campione di 11 donne, può contribuire notevolmente al calo ponderale.

Quando arriva l’estate, tra i principali obiettivi relativi alla forma fisica c’è il miglioramento del tono dell’addome. Molto utili a tal proposito possono rivelarsi i consigli della Dottoressa Lucia Bacciottini, biologa nutrizionista di Firenze autrice del libro Beauty Planner. L’esperta sottolinea che, quando si parla di dieta per ottenere un addome piatto e tonico, è importante mettere nel piatto, in occasione del pranzo, tante verdure da associare a una proteina fresca. A cena ci si può sbizzarrire di più, aggiungendo anche le verdure cotte e un piatto proteico. Per rendere l’ultimo pasto della giornata ancora più conviviale, nessuno vieta di sorseggiare un bicchiere di vino o di concedersi un gustoso dessert.

Concludiamo la nostra rassegna di consigli dedicati a chi vuole accogliere l’estate al massimo della forma parlando dei pomodori. Versatili in cucina, come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas sono una delle migliori fonti naturali di licopene, molecola che sembra avere un ruolo cruciale nella protezione dal cancro alla pelle. Altri antiossidanti come la zeaxantina aiutano invece a prevenire la degenerazione maculare. I suggerimenti elencati in queste pagine devono essere messi in atto solo dopo aver chiesto consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dall’1 al 7 giugno