Dieta, le migliori della settimana dal 19 al 25 settembre

Dalla dieta per il cuore ai trucchetti per affrontare al meglio il cambio stagione: ecco i consigli dei nostri esperti

Una dieta sana ed equilibrata aiuta non solo a rimanere in forma, ma anche a ritrovare il benessere: un corretto apporto di tutte le principali sostanze nutritive ci permette di evitare pericolose carenze e di proteggere la nostra salute. Ma cosa possiamo portare in tavola, ora che l’autunno è arrivato? Scopriamo i migliori consigli degli esperti.

Cuore in forma, i consigli alimentari

Adottare un sano stile di vita è fondamentale per prevenire le malattie cardiovascolari: una dieta equilibrata e un po’ di movimento sono le nostre prime armi per avere un cuore in forma. Ma non esiste un unico programma alimentare adatto a tutte le esigenze, bensì è importante calibrare l’apporto calorico in base all’età e all’attività fisica che viene praticata. Sono questi gli argomenti affrontati nel corso dell’ultimo congresso della SIPREC (Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare), al termine del quale sono emerse alcune interessanti linee guida.

Se la dieta mediterranea è alla base di ogni programma alimentare per proteggere il cuore, nella fascia d’età tra i 20 e i 40 anni è importante fare attenzione soprattutto al ferro (specie nelle donne in età fertile): via libera quindi alla carne, ma anche ai legumi accompagnati da una fonte di vitamina C. Tra i 40 e i 60 anni, con il metabolismo che inizia a rallentare, occorre diminuire l’apporto dei carboidrati e dei grassi. Mentre per gli over 60 è bene fare il pieno di calcio e di vitamina D, utili contro l’osteoporosi.

La dieta ideale per il cambio di stagione

Come affrontare il cambio di stagione? L’arrivo dell’autunno porta spesso con sé alcuni sintomi molto fastidiosi, come stanchezza e disturbi intestinali, senza contare che il repentino calo delle temperature ci espone a malesseri e spiacevoli raffreddori. L’alimentazione può aiutarci a prevenire questi disturbi: è importante fare il pieno di sostanze ricche di vitamine e sali minerali, che sostengano il nostro sistema immunitario e proteggano il microbiota intestinale. Vediamo quali sono i cibi che non possono proprio mancare sulle nostre tavole.

Ancora una volta, la dieta mediterranea è la migliore per rispondere alle nostre esigenze, con l’arrivo dell’autunno. Spazio a frutta e verdura di stagione, cereali (meglio se integrali) e legumi, ma anche a uova, pesce azzurro, carne bianca e rossa, e derivati del latte, purché consumati con moderazione. E tra gli alimenti autunnali per eccellenza, non dobbiamo dimenticare i cachi, la zucca e la melagrana: grazie ai loro antiossidanti, proteggono il nostro benessere e sono utili persino a prevenire diverse malattie (tra cui alcune forme tumorali).

Prodotti light: fanno davvero la differenza?

Sugli scaffali del supermercato troviamo spesso prodotti light o senza zuccheri: che cosa significano davvero queste etichette, e quali sono i reali effetti per l’organismo? È infatti facile cadere in tentazione sgarrando dalla dieta con qualche prelibatezza considerata a basso contenuto di grassi o di zuccheri, ma il rischio è quello di mandare a monte i sacrifici fatti seguendo una dieta sana. Questi prodotti, infatti, sono generalmente meno calorici rispetto alla loro versione “originale”, ma per mantenere inalterato il sapore sono arricchiti con edulcoranti o altri additivi.

Sono molti gli studi condotti sui benefici e le controindicazioni per la salute di queste sostanze, e talvolta i risultati sono contraddittori. Ciò che appare evidente, tuttavia, è che il consumo di prodotti light non può sostituirsi in alcun modo ad una dieta varia ed equilibrata. Possono rappresentare un piccolo sfizio a basso contenuto calorico, ma non bisogna mai eccedere (anche perché i suoi additivi possono avere effetti negativi sulla flora batterica intestinale).