Prezzemolo: antiossidante, detox e senza calorie

Erba aromatica considerata sacra dagli antichi Greci, il prezzemolo è ricco di proprietà utili alla salute e alla bellezza

Erba aromatica appartenente alla famiglia botanica delle Apiaceae, il prezzemolo si contraddistingue per numerosi benefici che è importante conoscere. Approfondendo le sue peculiarità nutrizionali riscontriamo innanzitutto la presenza di vitamina A e vitamina C, due tra i più efficaci antiossidanti presenti in natura.

Ricordiamo inoltre che un singolo cucchiaio di prezzemolo – circa 4 grammi – si distingue per un alto contenuto di acqua. In virtù di ciò, questa erba può essere considerata un eccellente elisir detox. Come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, il prezzemolo è a dir poco povero di calorie.

Tra gli altri aspetti degni di nota quando si parla dei suoi benefici va citato il contenuto di minerali alleati della salute (il più presente è il potassio, che ricopre un ruolo basilare nel mantenimento della regolarità pressoria). Il prezzemolo è anche fonte di calcio, ferro, fosforo, sodio e magnesio.

Ottima per chi vuole incrementare l’apporto di betacarotene, quest’erba aromatica versatilissima in cucina – può essere utilizzata per insaporire numerosi piatti e per preparare infusi depurativi  – contiene pure vitamina E, vitamina B6 e vitamina K (quest’ultima è fondamentale per la coagulazione del sangue). Un altro aspetto sul quale vale la pena soffermarsi è la presenza di folati, la cui assunzione è consigliata sia alle donne in dolce attesa, sia a quelle che stanno cercando una gravidanza.

Non c’è che dire: il prezzemolo, che per gli antichi Greci era una pianta sacra, è davvero ricco di proprietà benefiche! Raccolto soprattutto nei mesi caldi dell’anno, deve il suo inconfondibile profumo alla presenza di oli essenziali che possono essere impiegati come antispasmodici.

Nonostante i numerosi benefici, il prezzemolo può provocare anche effetti collaterali non indifferenti. Eccedendo con le quantità, si può per esempio andare incontro a problemi epatici. Per quanto riguarda invece le controindicazioni, tra le principali è possibile citare la gravidanza.

In questo straordinario periodo della vita della donna, l’assunzione di prezzemolo espone infatti a un rischio maggiore di avere a che fare con contrazioni uterine. Facciamo altresì presente che l’erba aromatica può interferire con l’azione di alcuni farmaci (p.e. i diuretici). Per togliersi qualsiasi pensiero, la cosa giusta da fare è chiedere consiglio al proprio medico curante prima di introdurre il prezzemolo nella propria dieta quotidiana.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prezzemolo: antiossidante, detox e senza calorie