Intestino pigro, i super cibi che aiutano a sbloccarlo

Dalle prugne sino alla mela cotogna: ecco i super cibi per combattere la stitichezza, sbloccando l'intestino pigro

Gonfiore, crampi addominali e alito cattivo sono solo alcuni dei sintomi (molto fastidiosi) dell’intestino pigro.

Si tratta di un problema che colpisce moltissime persone, ma che si può risolvere a partire dalla tavola, consumando i cibi giusti, che riducono l’infiammazione dell’intestino e favoriscono la peristalsi. Per prima cosa è fondamentale bere molta acqua, per favorire il transito intestinale, eliminando stitichezza e gonfiore. L’acqua infatti facilita l’espulsione delle feci, soprattutto se sommata ad alimenti ricchi di fibre e una regolare attività fisica.

Per fare il pieno di fibre e risvegliare l’intestino puntate su cereali, soia, avena e legumi. Largo spazio anche alle verdure, in particolare gli spinaci, il cavolfiore, i broccoli e le bietole. Mangiate questi ortaggi bolliti e conditi con un filo di olio extravergine d’oliva oppure sotto forma di minestrone per favorire la regolarità intestinale. A tavola portate pure la frutta, come la mela cotogna, perfetta contro l’intestino pigro grazie al suo alto contenuto di pectina, un’ottima fibra alimentare. Non fatevi mancare nemmeno kiwi, frutti di bosco, melone, fichi e cachi.

Fra i cibi più lassativi non possiamo non citare le prugne secche, ricche di fibre e di sorbitolo, uno zucchero benefico contro l’intestino pigro. Per riequilibrare la flora batterica intestinale consumate quotidianamente lo yogurt e il kefir. Gli esperti consigliano di mangiare questi cibi a colazione, accompagnati da crusca di frumento, un alimento composto per il 50% da fibra insolubile, l’ideale per chi soffre di stipsi, ma anche per chi ha problemi di diverticolite e colon irritato.

Infine non dimenticate i semi, considerati da sempre un’ottima fonte di grassi buoni, con un alto contenuto di magnesio, calcio e ferro. Aggiungeteli ai passati di verdura, alle zuppe e alle verdure cotte. Potete scegliere fra i semi di lino, che riattivano la motilità intestinale o i semi di Chia, che riducono le infiammazioni della mucosa intestinale.

Cosa evitare? Se il vostro intestino è pigro provate ad eliminare dal menù quotidiano carni rosse, formaggi e insaccati. Banditi anche tè e vino, che contengono i tannini, sostanze con proprietà astringenti, e alimenti troppo freddi che rallentano la digestione.

Intestino pigro, i super cibi che aiutano a sbloccarlo