Dieta dello zafferano: antiossidante e sveglia il metabolismo

Lo zafferano è l'alleato perfetto per tornare in forma. Ecco la dieta per risvegliare il metabolismo e contrastare l'accumulo di adipe

Risveglia il metabolismo e svolge un’azione antiossidante: è questo il potere dello zafferano, protagonista di una nuova dieta che promette di tornare in forma in breve tempo.

Lo zafferano è una spezia preziosa, con un colore e un aroma inconfondibili. Viene utilizzato per preparare moltissimi piatti della cucina italiana, ma pochi sanno che possiede anche diverse proprietà salutari. Questa spezia contiene moltissime sostanze antiossidanti, come la crocina, il safranale e i carotenoidi, oltre alle vitamine del gruppo B. 

Ma c’è di più perché, secondo recenti ricerche, lo zafferano è in grado di contrastare la sindrome metabolica. Si tratta di un problema che causa sovrappeso, alti livelli di grassi nel sangue e adipe nel girovita. Tutto a causa di una disfunzione nel metabolismo, che con il tempo può provocare anche disturbi al livello cardiovascolare. Lo zafferano, grazie al suo prezioso contenuto, risveglia il metabolismo, contribuisce alla perdita di peso e diminuisce l’appetito, consentendo di dimagrire senza fatica. 

Come funziona la dieta dello zafferano? Per trarre tutti i benefici di questo alimento è necessario assumerlo sia sotto forma di spezia con il cibo, che come integratore in capsule per circa 12 settimane. In questo modo il metabolismo verrà risvegliato e si inizierà a dimagrire velocemente e senza particolari sacrifici.

La giornata inizia con una tisana allo zafferano, accompagnata da uno yogurt bianco con cereali integrali e una coppa di frutta di stagione. A pranzo gustate delle penne integrali con zafferano e prosciutto crudo oppure una paella con frutti di mare, a cena assaporate gamberi e peperoni con zafferano oppure un’orata condita con la spezia. Concludete la giornata con un’altra tisana allo zafferano, mentre a metà mattina e pomeriggio concedetevi uno spuntino a base di frutta secca. 

Per rendere più efficace questo regime dimagrante bevete almeno due litri d’acqua al giorno. Infine prima di iniziare la dieta consultate il vostro medico, lo zafferano infatti ha diverse controindicazioni e non è indicato per le donne incinta e per chi è nella fase dell’allattamento.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta dello zafferano: antiossidante e sveglia il metabolismo